rotate-mobile
Per il territorio / Val Masino

"Sentiero dei borghi": Val Masino premia le sue associazioni

Riconosciuto il fondamentale impegno per la manutenzione dell'anello di 22 chilometri che collega le frazioni

Un progetto fortemente voluto dall'amministrazione comunale, la condivisione e la collaborazione delle associazioni: da "Adotta un sentiero", lanciato nel 2020, al "Sentiero dei borghi", inaugurato l'estate scorsa, Val Masino ha trasformato gli antichi collegamenti tra le frazioni in una risorsa a disposizione di residenti e turisti.

I riconoscimenti

L'anello di 22 chilometri che si snoda tra la natura e i nuclei rurali, grazie anche alla cartina realizzata, ha avuto un enorme successo che dall'estate si è protratto fino ad autunno inoltrato. Nei giorni scorsi, così come aveva fatto nel 2020, l'amministrazione comunale ha riunito le associazioni che hanno garantito sistemazione e manutenzione per consegnare loro i contributi e i cartelli che provvederanno a posizionare all'ingresso dei diversi tratti.

"I volontari hanno svolto un lavoro straordinario: - sottolinea il consigliere Giorgio Iobizzi che ha seguito il progetto - per merito loro possiamo offrire a residenti e turisti dei sentieri curati e ordinati lungo i quali camminare in sicurezza. Andiamo fieri del nostro patrimonio e grazie alle associazioni siamo in grado di valorizzarlo e di promuoverlo: siamo partiti da questi sentieri ma l'intento è di allargare il progetto ad altri itinerari e di potenziarlo attraverso una gara di corsa in montagna".

L'idea

L'idea del consigliere Iobizzi, sostenuta dall'amministrazione comunale, è stata presentata durante la riunione trovando la piena adesione delle associazioni: per trasformarla in realtà servono pianificazione e organizzazione. Il periodo più indicato sarebbe l'autunno, anche perché gli atleti attraverserebbero il castagneto che verrà recuperato dal Comune. Sui cartelli, oltre al nome del sentiero, è specificata l'associazione che lo ha adottato e che se ne occupa: una piena identificazione e un doveroso riconoscimento all'impegno di Gruppo Alpini, Protezione civile, Pro Loco, Csi, Valmasino Climbing, Oratorio di Cataeggio, Parrocchia di San Gaetano.

Oltre ai cartelli, nelle prossime settimane verrà installata anche la segnaletica a completamento di quella esistente che, insieme alla cartina, consente non soltanto di orientarsi tra i sentieri ma anche di scoprire i punti di interesse.

Gli itinerari

Il "Sentiero dei borghi" si compone di tre percorsi principali: San Martino-Bagni di Masino-San Martino, di 11,4 chilometri; San Martino-Filorera, di 3,2 chilometri; Filorera-Cataeggio-Cornolo-Cataeggio-Filorera, di 7,3 chilometri. Lo spazio bianco su ogni cartello sarà occupato da un "qr code" che consentirà di geolocalizzare il percorso. Durante la riunione, alla presenza del sindaco Simone Songini, è stata pianificata l'attività per il 2022 che avrà inizio nelle prossime settimane: con l'arrivo della primavera le associazioni saranno pronte a intervenire per sistemare i sentieri. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sentiero dei borghi": Val Masino premia le sue associazioni

SondrioToday è in caricamento