rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Val Masino

Val Masino, una valle sempre più green: potenziato il trasporto pubblico da Morbegno e tra le frazioni

Raggiungere la valle in pullman e spostarsi da una frazione all'altra sarà più facile, grazie al servizio di trasporto pubblico che è stato riorganizzato e potenziato

Una visione che si traduce in una volontà, un impegno che si è concretizzato in una serie di iniziative: l'Amministrazione comunale intende favorire una fruizione della Val Masino più sostenibile dal punto di vista ambientale, più attenta alla salvaguardia del suo patrimonio naturalistico. Raggiungere la valle in pullman e spostarsi da una frazione all'altra sarà più facile, grazie al servizio di trasporto pubblico che è stato riorganizzato e potenziato.

Per la Val Masino è una novità importante, una decisa virata per un territorio che guarda avanti e al resto del mondo, adottando un modo di pensare e di agire sempre più green. Meno auto significa limitare le emissioni nocive nell'aria e contenere il fenomeno del parcheggio selvaggio. Ad ogni treno diretto in arrivo da Milano corrisponde un pullman da Morbegno per la Val Masino, fino ai Bagni, con fermata alla stazione di Ardenno, dove arriva chi proviene da Tirano, lo stesso per il ritorno. L'orario estivo rimarrà in vigore fino alla fine di agosto: arrivando a Morbegno da Milano si potrà prendere il pullman che partirà esattamente dieci minuti dopo, per sei volte durante la giornata, la mattina uno ad ogni ora e il pomeriggio ogni due. Per il ritorno, oltre a due corse in più al mattino, ce ne sono altrettante in più il pomeriggio, con possibilità alla domenica di partire alle 19 da San Martino, mentre fino all'anno scorso chi raggiungeva la Val Masino in pullman doveva anticipare il rientro alle 17, quando partiva l'ultima corsa. Da quest'anno, inoltre, è possibile acquistare il biglietto anche online con l'app "My Cicero". Per gli under 14 con la tessera "Io viaggio" il trasporto su tutti i mezzi pubblici è gratuito. Un servizio fortemente voluto dall'Amministrazione comunale per favorire chi già era solito raggiungere la Val Masino in pullman e soprattutto per invogliare molti altri turisti a farlo.

Songini: «Abitanti e turisti possono viaggiare tranquilli, senza l'assillo di trovare un parcheggio»

«Il servizio è stato organizzato in collaborazione con Stps per proporre un'alternativa all'auto - spiega il sindaco Simone Songini -, un impegno che ci siamo assunti come Amministrazione comunale per favorire la mobilità dolce e limitare l'afflusso di mezzi. Ne guadagnano la Val Masino, i suoi abitanti e gli stessi turisti che possono viaggiare tranquilli e comodi, senza l'assillo di trovare un parcheggio, potendosi muovere liberamente con le navette tra le varie frazioni».

Lo straordinario afflusso di persone registrato lo scorso anno, complice una situazione pandemica ancora irrisolta, aveva determinato seri problemi alla viabilità e la saturazione della aree adibite a parcheggio. «L'anno scorso eravamo impreparati a gestire un flusso inatteso nelle dimensioni - aggiunge il sindaco Songini - e non avevamo potuto far altro che tamponare la situazione, ma ci eravamo ripromessi di individuare delle soluzioni in vista della prossima estate. Questa secondo noi lo è, anche perché ci consente di veicolare con maggiore efficacia l'immagine di una valle da preservare e da tutelare, da liberare dalle auto per quanto possibile per lasciare spazio alla natura».

Otto fermate all'interno del comune

All'interno del comune le fermate sono otto, rispetto all'anno scorso è stata aggiunta la sosta in località Zocca, nei pressi del parcheggio adiacente all'elisoccorso, appena oltre Filorera: un servizio efficiente offerto sia ai residenti che ai turisti che soggiornano negli alberghi o negli appartamenti. In quest'ottica si inserisce anche il provvedimento assunto di recente per evitare che le aree verdi vengano occupate dalle auto: non un provvedimento restrittivo bensì un regolamento per contrastare l'abusivismo.

«I prati invasi dai mezzi non restituiscono una bella immagine della Val Masino - sottolinea il vice sindaco Stefania Angileri -, senza contare che un'eccessiva presenza di auto rischia di causare pericoli per le persone, danni all'ambiente e disagi ai residenti e a chi trascorre le vacanze da noi. Ma non intendiamo limitare la libertà delle persone e, in presenza dei requisiti, il parcheggio viene autorizzato: come Amministrazione comunale siamo convinti delle scelte fatte e siamo sicuri che i residenti e i turisti le apprezzeranno non appena si renderanno conto dei risvolti positivi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val Masino, una valle sempre più green: potenziato il trasporto pubblico da Morbegno e tra le frazioni

SondrioToday è in caricamento