Ust, Pfp ed Enaip: accordo per un servizio più efficiente

«Trovo stimolante la sfida di condividere idee e percorsi formativi anche con gli altri soggetti del territorio che lavorano nel mondo dell’educazione degli studenti» ha affermato Fabio Molinari, Dirigente UST Sondrio

Nei giorni scorsi il Dirigente dell’ Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio, Fabio Molinari, ha ricevuto il dott. Evaristo Pini, Direttore del PFP di Sondrio e del Centro Provinciale Vallesana a Sondalo e il dott. Giovanni Colombo, Direttore del Centro di Formazione ENAIP di Morbegno. La necessità di costruire una più articolata collaborazione fra il sistema di istruzione e formazione statale e quello erogato da altri Enti, nel comune interesse di offrire agli studenti del territorio percorsi di qualità senza creare sovrapposizioni è stata la tematica centrale dell’incontro. I presenti, inoltre, hanno convenuto sull’opportunità e sulla necessità di promuovere il Centro di formazione Vallesana come luogo privilegiato per attività di formazione residenziale degli studenti, del personale della scuola e di altre categorie professionali, valorizzando al massimo tale struttura posta in una posizione strategica sul territorio. 

Accanto a ciò, si è parlato anche delle ulteriori necessità formative che possono interessare la provincia di Sondrio, soffermandosi anche su percorsi post diploma che riguardino aree del sapere attualmente scoperte. Il primo passo di questa collaborazione sarà la costituzione formale di un Gruppo di Lavoro che coinvolga i tre soggetti in modo che si possa costruire un modello di formazione sussidiaria per l’intera Regione Lombardia. 

«Trovo stimolante la sfida di condividere idee e percorsi formativi anche con gli altri soggetti del territorio che lavorano nel mondo dell’educazione degli studenti – ha affermato Fabio Molinari, Dirigente UST Sondrio –. Sono profondamente convinto che si debba elaborare un modello reale e concreto di “sistema valtellinese” in cui gli studenti possano scegliere il percorso più adatto alle loro inclinazioni e, in caso di ripensamenti, poter transitare ad un altro percorso attraverso delle strategie di riorientamento concordate fra gli Istituti e con le famiglie, semplici e facilmente attuabili. Sono poi convinto che il Centro Vallesana possa rappresentare un fiore all’occhiello nell’ottica dell’erogazione di una formazione residenziale a 360 gradi nel corso dell’intero anno».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Livigno: nasconde 84 litri di superalcolici nel camper ma viene fermato alla dogana in Valposchiavo

  • Morto un anziano intossicato in un incendio a Traona

  • Quanto costa la droga in Valtellina?

  • Giardini del centro proibiti e acqua per pulire l'urina: nuove regole a Sondrio per i proprietari dei cani

  • Ruinon, buone notizie per la Valfurva: lunedì iniziano i lavori per il ripristino della strada provinciale

  • Ecco il nuovo piano della sanità provinciale: Sondrio fulcro della rete di ospedali sul territorio

Torna su
SondrioToday è in caricamento