rotate-mobile
Attualità Lanzada

Un nuovo gestore per il Rifugio "Marinelli-Bombardieri"

Il CAI - Sezione Valtellinese di Sondrio ha affidato la gestione a Eugenio Pedrotti

Il Rifugio "Marinelli-Bombardieri" da quest'anno ha un nuovo gestore. Il CAI - Sezione Valtellinese di Sondrio, proprietario della struttura, ha infatti affidato l'attività a Eugenio Pedrotti di Chiesa in Valmalenco, già gestore del Rifugio Longoni dal 2022. Pedrotti prende il posto di Giuseppe Della Rodolfa, responsabile della "Marinelli" negli ultimi 14 anni. A lui il CAI ha voluto esprimere un particolare ringraziamento per l'impegno e la dedizione.

Pedrotti dal canto suo vanta una grande esperienza. Nato in una famiglia di ristoratori, titolari della storica "Tana del grillo" di Chiareggio, dal 2003  è rifugista. Rifugio Venini in Val d’Intelvi, rifugio Tartaglione a Chiareggio e Sasso Nero a San Giuseppe le sue esperienze prima di divenire gerente della "Longoni". Ora la sfida più alta, a 2813 metri di quota, è già partita con tutto lo staff.

Attualmente il Rifugio "Marinelli-Bombardieri",  posto lungo la via nomale italiana al gruppo del Pizzo Bernina, è aperto per la stagione primaverile che terminerà il 5 maggio. I battenti per l'estate verranno riaperti poi nel corso del mese di giugno, restando presumibilmente aperti sino a metà settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo gestore per il Rifugio "Marinelli-Bombardieri"

SondrioToday è in caricamento