menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treni cancellati: non solo guasti, manca anche personale!

Le dure parole di Michele Fedele, Referente Settore Trasporti della Cisl di Sondrio

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa di Michele Fedele, Responsabile Settori Trasporti della CISL di Sondrio, relativo alla situazione della linea ferroviaria valtellinese.

Nel frattempo alle 18,46 Trenord comunica che a causa di un guasto improvviso dell' infrastruttura di competenza di RFI, la circolazione tra le stazioni di Lierna e Varenna è temporaneamente interrotta. Sono previste cancellazioni e variazioni di percorso.

I tecnici di RFI stanno lavorando per garantire il ripristino del guasto.

I treni in partenza da MILANO termineranno il viaggio nella stazione di LECCO.

Alcuni treni in partenza da TIRANO potranno terminare il viaggio a SONDRIO/COLICO/BELLANO T.TERME.

E' stato attivato un servizio bus sostitutivo nella tratta LECCO-SONDRIO. Si invitano i clienti a verificare i luoghi di fermata per ogni stazione del percorso consultando la pagina www.trenord.it/it/circolazione-e-linee/bus-sostitutivi.aspx

In alternativa, i viaggiatori diretti a LECCO possono utilizzare, da MILANO P.TA GARIBALDI, i treni della linea S8.

TRENI CANCELLATI: NON SOLO GUASTI, MANCA ANCHE PERSONALE!

Non solo i guasti dei passaggi a livello e del materiale rotabile mettono in crisi il trasporto sulle nostre linee ferroviarie, anche il numero insufficiente del personale determina quotidianamente soppressioni di corse.

 

Purtroppo il problema della mancanza di personale è evidente e si traduce nelle soppressioni di varie corse, così come accaduto oggi con i treni “locali” sulle linee Sondrio – Tirano, Sondrio-Lecco, sostituiti con servizio autobus.

 

Come era prevedibile, il problema si acuisce nel periodo estivo, data l'incidenza delle ferie, ma non c'è dubbio che a monte sussiste un problema di mancata programmazione da parte di Trenord circa l'immissione di nuovo personale a fronte dei pensionamenti che si sono verificati negli ultimi tempi.

 

La carenza di lavoratrici e lavoratori è peraltro dimostrata dalle numerose ore di straordinario effettuate negli ultimi tempi dai dipendenti di Trenord, ma adesso sembrerebbe che neppure il ricorso allo straordinario sia sufficiente a garantire numeri minimi di presenza del personale sui treni e, dunque, si procede alle soppressioni.

 

A seguito delle suddette soppressioni vengono attivati i bus sostitutivi, ma non sempre detto servizio è efficiente, infatti, da alcune lamentele espresse da viaggiatori, apprendiamo che a volte non è puntuale l'informazione sulla presenza dei bus sostitutivi e questo, in una realtà che vede una rilevante presenza turistica, si presenta quale ulteriore criticità.      

 

A tal proposito esprimiamo una forte preoccupazione per la tenuta del servizio ferroviario sulle nostre linee nel corso delle prossime settimane, in quanto l'evidente carenza del personale di Trenord potrebbe compromettere ulteriormente la qualità di detto servizio.   

 

                                                                              CISL Sondrio

                                                                    Il Referente Settore Trasporti

                                                                                             Michele Fedele

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Sondrio usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento