rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Massima trasparenza e affidabilità

Ecco dove e a chi andranno gli aiuti in favore dei profughi della guerra in Ucraina

La raccolta di materiale è ancora possibile fino a martedì nei centri di raccolta di Sondrio e dell'Alta Valle: poi la partenza di volontari e mezzi verso Polonia e Romania

Mentre le istituzioni cercano un coordinamento  delle azioni umanitarie a sostegno dei profughi ucraini, anche in vista di un loro arrivo sul territorio della provincia di Sondrio, non si ferma la grande macchina di generosità che si è messa in moto in questi giorni.

Un autentico "fiume" di donazioni di beni di prima necessità  partito spontaneamente, ma allo stesso tempo molto organizzato che è ora pronto a far giungere i suoi aiuti fino ai confini dell'Ucraina con Polonia e Romania dove si sta concentrando il più alto numero di profughi che scappano dalla guerra.

Fino a martedì sarà possibile effettuare donazioni nei punti di raccolta di Sondrio (agenzia Pura Comunicazione, via Trento 78 in orario d'ufficio), Sondalo, Valdidentro (Polifunzionale di Isolaccia), Livigno (Plaza Placheda) e Bormio (Pentagono), poi i beni e i volontari, tra cui la sondalina Giovanna Muscetti, partiranno per la loro spedizione umanitaria.

Il viaggio

Proprio nel pomeriggio, a cura della Società Gruppo Maganetti di Tirano del presidente Matteo De Campo, che si è offerta di effettuare il trasporto gratuitamente, le donazioni saranno caricate sui mezzi. Alle luci dell'alba di mercoledì 9 marzo gli automezzi del Gruppo Maganetti partiranno in direzione di Pisa, sede dell'associazione di Protezione civile Fornacette: "Il nostro referente - ha sottolineato Giovanna Muscetti - è Massimiliano Prior, uno dei pochi "capo-campo" presenti in Italia e che ha già maturato numerose esperienze di missioni umanitarie internazionali in zone di guerra. Il fatto che sia lui a coordinarci, in seno all'associazione Fornacette, rappresenta un'assoluta garanzia". 

Nel pomeriggio di mercoledì, i beni saranno caricati sui mezzi della colonna umanitaria che partiranno alla volta dei confini dell'Ucraina con Polonia e Romania.

Le destinazioni

Una parte della colonna umanitaria raggiungerà la città di Myslowice, in Polonia, uno dei centri ufficiali di raccolta donazioni per l'Ucraina dove i volontari hanno già stretto contatti con il sindaco, Dariusz Wojtowicz e con il loro referente Karol Pawlik; un'altra parte della missione e degli aiuti (di cui farà parte proprio Giovanna Muscetti) sarà destinata a Sighetu Marmatiai, cittadina romena di confine con l’Ucraina dove i volontari si coordineranno con l'associazione umanitaria Hope for the Future. Il referente in loco sarà Mihai Pricop-Bogdan.

La colonna di mezzi partirà alla volta delle due destinazioni venerdì 11 marzo, raggiungerà Polonia e Romania il giorno dopo per la consegna dei beni di prima necessità, mentre il rientro in Italia delle missioni umanitarie è previsto per domenica 13 marzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco dove e a chi andranno gli aiuti in favore dei profughi della guerra in Ucraina

SondrioToday è in caricamento