rotate-mobile
34esima edizione di “Segnali” / Tirano

Giovani studenti tiranesi in gita a Milano alla scoperta del teatro di qualità

Una gita nell'ambito della 34esima edizione di “Segnali”: un festival rivolto alle nuove generazioni, che ha portato le novità della produzione teatrale inedita, italiana e non solo

In un’epoca caratterizzata dall’eccessivo tempo trascorso davanti agli schermi, la classe 2^ della scuola primaria G.B. Marinoni di Tirano mercoledì 8 maggio ha avuto la grande occasione di andare in gita a Milano per assistere a due spettacoli teatrali di alta qualità. I bambini in classe hanno avuto il compito di leggere la brochure con le descrizioni di tutti gli spettacoli, decidere quali vedere, calcolare il tragitto, decidere quale mezzo di trasporto utilizzare e calcolare i tempi. Un vero compito di realtà, con imprevisti da affrontare insieme!

Nella metropoli i piccoli studenti si sono misurati con i grattacieli del bosco verticale e con gli spettacoli di elevato livello proposti dalla 34esima edizione di “Segnali”: un festival rivolto alle nuove generazioni, che ha portato le novità della produzione teatrale inedita, italiana e non solo. Di “Kai nel cuore del blu”, visto presso il Teatro Munari -Teatro del Buratto, i bambini sono rimasti affascinati dalla tecnica del teatro su nero, in cui hanno preso vita l’incanto delle profondità marine e i segni dell’impatto umano sull’ambiente. Hanno assistito anche a “Plan-Bi. Un altro mondo” del Teatro Telaio-presso il teatro Verdi. I due attori attraverso un linguaggio non verbale adatto a tutti e con una mimica facciale molto eloquente hanno fatto divertire tutti gli spettatori portando in scena il tema importante dello sfruttamento eccessivo delle risorse di un luogo, che può portare al rischio dell’autodistruzione; ma per fortuna l’intervento a sorpresa sul palco di una nostra alunna ha riportato la luce nel mondo. Sono riusciti inoltre a visitare il Museo di Storia Naturale di Milano e a giocare presso il BAM, acronimo di Biblioteca degli Alberi di Milano.

Questa gita alla scoperta del teatro è stata offerta gratuitamente dal collettivo Laagam, Fondazione Cariplo e Cooperativa sociale Forme con l’obiettivo di promuovere una cultura teatrale di alto livello. La collaborazione con Riccardo Olivier, Erica Meucci di Laagam e Paola Pradella della libreria “Tiralistori” continua ancora: gli alunni hanno la possibilità di discutere delle rappresentazioni viste e di capire come poter organizzare nel nostro territorio alcuni degli spettacoli visti a Milano. Hanno il compito di cercare un luogo significativo a Tirano e dintorni per portare in scena delle esibizioni, studiando le caratteristiche dell’ambiente idonee per un tipo di spettacolo o per un altro. Lavoro difficile e da grandi! Non si tratterà più di organizzare un lungo viaggio per andare lontano a vedere, ma di portare da noi rappresentazioni di grande pregio.

La cultura a portata di tutti, senza fare lunghi spostamenti e valorizzando il nostro territorio. Questi nuovi amici hanno deciso inoltre di portare nella nostra scuola la visione gratuita dello spettacolo “Io Foresto” che verrà messo in scena nel plesso di Marinoni a fine maggio. In un mondo dove si paga tutto, quasi anche l’aria che respiriamo, alunni, insegnanti e genitori sono rimasti colpiti da tanta generosità. Non è molto diffusa la cultura del dono o spesso semplicemente non fa notizia, ma quando c’è, è contagiosa e i cuori si allargano. I piccoli studenti sono stati lieti di estendere l’invito allo spettacolo “Io Foresto” anche agli utenti del Centro San Michele di Tirano.

Questo evento si inserisce nella rassegna di arti performative “Rami d’ORA” che dal 24 maggio al 30 giugno animerà il territorio tra i comuni di Tirano, Sondrio, Piateda e Morbegno con la direzione artistica di Erica Meucci con Francesca Siracusa e direzione organizzativa di Riccardo Olivier. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani studenti tiranesi in gita a Milano alla scoperta del teatro di qualità

SondrioToday è in caricamento