Mercoledì, 19 Maggio 2021
Attualità

Terreni comunali incolti e non affidati, Sondrio civica chiede il perchè

La lista di minoranza chiederà spiegazioni nel prossimo Consiglio comunale

Prati comunali in via Europa

«L’Amministrazione di Sondrio si trova in possesso di diversi terreni agricoli dislocati su varie zone del territorio comunale che al momento sono prevalentemente non utilizzati, lasciati incolti la cui manutenzione è un costo per il Comune stesso. Nonostante siano arrivate richieste per la conduzione di alcuni di essi (previo pagamento di oneri) l’Amministrazione ha preferito non procedere».

È con queste parole che i consiglieri di minoranza della lista civica "Sondrio Civica", Simone Del Marco, Andrea Zoia e Luca Zambon, presenteranno la loro interpellanza nel prossimo Consiglio comunale del capoluogo indetto per venerdì 26 giugno 2020 per fare chiarezza sulla decisione della Giunta Scaramellini.

«Un territorio mantenuto riveste un ruolo importante per la visione turistica della città e, soprattutto, si permetterebbe di aiutare le imprese del settore, offrendo loro la possibilità di poter lavorare dei terreni in città a prezzi accessibili, per la fienagione o per le colture di durata commisurata al contratto» si legge nell'interpellanza.

Una scelta non compresa da Sondrio civica tanto che, senza troppi giri di parole, nel suo documento ufficiale chiede all'Amministrazione sondriese: «Quali sono le motivazioni per cui non si intende concedere i terreni agricoli di proprietà in conduzione a chi ne abbia fatto richiesta diretta?»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terreni comunali incolti e non affidati, Sondrio civica chiede il perchè

SondrioToday è in caricamento