Attualità Teglio

Teglio, sulla biblioteca comunale "Elisa Branchi" soffia un vento di cambiamento

«A piccoli passi, ci proponiamo di far crescere questo luogo di cultura - ha dichiarato l'assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Teglio Nicoletta Joli - che sia a servizio di tutta la comunità»

«Vogliamo far sì che tutti si sentano partecipi nella realizzazione di ciò che verrà costruito, così da poterne anche godere al meglio. Perché se da un lato è vero che il turismo deve essere incentrato sul turista, dall’altro lato è impossibile pensare di lasciare indietro le persone che tutti i giorni vivono la quotidianità del paese». Con queste parole, lo scorso ottobre, Nicoletta Joli, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Teglio, aveva definito la linea che avrebbe voluto seguire sia a livello culturale sia a livello turistico. Un primo esempio di sviluppo in questo senso è dato dalla ventata di cambiamento che sta ora investendo la biblioteca comunale “Elisa Branchi”.

«A piccoli passi, ci proponiamo di far crescere questo luogo di cultura - ha dichiarato Joli - che sia a servizio di tutta la comunità. Il punto d’arrivo è ancora lontano, ma siamo certi che il progetto potrà realizzarsi concretamente anche grazie alle buone basi gettate in questo primo periodo di riapertura. Siamo consapevoli degli innumerevoli sacrifici chiesti ai nostri lettori nel momento di transizione avvenuto tra dicembre e gennaio, che ha comportato qualche settimana di chiusura della biblioteca e appesantito la già complessa situazione legata alla pandemia globale in corso, ma ci auguriamo di poterli ripagare con tante novità e proposte pensate per il miglioramento del servizio e della vita in biblioteca».

A seguito delle ultime disposizioni nazionali, la biblioteca, situata nelle sale del magnifico palazzo Piatti-Reghenzani, in piazza Santa Eufemia, 5, proprio accanto al Comune, è aperta al pubblico, che può accedere per la scelta a scaffale di libri, CD e DVD e per la restituzione dei materiali in prestito. I lettori potranno godere di svariate proposte di lettura allestite all’ingresso e, per i più piccoli, sono stati confezionati dei pacchi sorpresa con una selezione di libri adatti alla loro età. La biblioteca è aperta il lunedì dalle 14.30 alle 17.30, il martedì dalle 9 alle 12.30 e il venerdì, dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30. L’accesso è consentito a una persona per volta o fino a due adulti della stessa famiglia con bambini e ragazzi; mentre l’accesso alle sale studio e lettura è tutt’ora vietato. In questa prima fase, la biblioteca ha privilegiato il prestito locale, sospendendo temporaneamente il prestito interbibliotecario e i servizi online del catalogo provinciale che riprenderanno però a breve.

«Oltre alla riorganizzazione degli spazi e alle novità legate puramente all’aspetto bibliotecario - ha concluso l’assessore Joli - l’Amministrazione comunale punta a donare nuova vita a palazzo Piatti-Reghenzani, rendendolo un luogo di cultura a tutto tondo, dove la conoscenza è favorita non solo dalla lettura, ma dall’incontro e dallo scambio che gli eventi a tema portano con sé».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teglio, sulla biblioteca comunale "Elisa Branchi" soffia un vento di cambiamento

SondrioToday è in caricamento