rotate-mobile
il progetto

Tangenziale di Sondrio, forse la rotonda di via Europa non si farà

Ad aprire a nuove soluzioni l'assessore regionale Massimo Sertori: "Ho chiesto ad Anas un approfondimento tecnico per verificare la possibilità di una soluzione alternativa"

Il paventato svincolo rotatorio di via Europa, lungo la tangenziale di Sondrio, forse non si farà. Dopo le polemiche degli ultimi giorni, in un botta e risposta acceso, qualcosa si muove per andare incontro ai suggerimenti e alle perplessità espresse dal territorio, in primis ACI (Automobile Club d'Italia) e FAI (Federazione Autotrasportatori Italiani), ed evitare così che la nuova opera possa creare ulteriori limitazioni al traffico.

Ad annunciare gli sviluppi è l'assessore regionale alla Montagna, Massimo Sertori. "Ho chiesto ad Anas di fare un approfondimento tecnico per verificare la possibilità di una soluzione alternativa che consenta lo svincolo verso l’area artigianale senza rotonda", ha dichiarato a SondrioToday.

Tra le ipotesi più accreditate, ora al vaglio di Anas, quella di uno svincolo del tutto simile a quello realizzato in via Samaden nell'autunno del 2017. Un'opera importante pensata per permettere l'entrata e l'uscita da/verso entrambe le direzioni di marcia, ad est verso Tirano e ad ovest verso Morbegno.

Il tempo stringe e la condivisione è necessaria, ne è convinto Sertori. "Il mio approccio, come più volte ribadito, è quello di trovare le soluzioni migliori, meno impattanti e tecnicamente sostenibili per risolvere il problema del passaggio a livello. Certo dobbiamo tenere in considerazione i tempi, legati alla manifestazione olimpica, e le risorse, ma con il lavoro di tutti sono certo che si troverà la migliore soluzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenziale di Sondrio, forse la rotonda di via Europa non si farà

SondrioToday è in caricamento