Attualità

Sondrio, prosegue il progetto per i nuovi nomi delle vie e piazze delle frazioni

Oltre 120 le vie e le piazze rinominate facendo riferimento alla tradizione o a personaggi illustri delle frazioni stesse

Via Sassi Solivi a Triasso, Via Monte Rolla a Ligari, Via Centrale Mallero ad Arquino, Via Ungin a Mossini, Via Padre Gianni Nobili a Sant'Anna, Vicolo del Gelso a Colda: sono solo alcuni degli oltre centoventi tra vie, vicoli e piazze nelle frazioni di Sondrio, rinominati nell'ambito del progetto della nuova toponomastica.

Vie prima anonime ora hanno un nome e un cartello che le rendono visibili e facilmente individuabili, e su ciascuna abitazione è stata apposta la targhetta in alluminio che riporta in alto lo stemma e il nome del Comune di Sondrio, al centro il numero civico e in basso la via. Il progetto della toponomastica delle frazioni, lanciato dall'Amministrazione comunale due anni orsono, è stato portato a compimento e la settimana prossima gli abitanti riceveranno dal Comune una lettera informativa contenente il nuovo indirizzo, che sarà ufficiale dal 1° ottobre, e gli adempimenti necessari per adeguare i documenti, in parte a carico del Comune e in parte in capo ai cittadini: dalle scuole al servizio sanitario, dalle utenze telefoniche, per acquedotto ed energia elettrica alla banca, fino alla Camera di Commercio per chi è titolare di un'impresa.

A coronamento del lungo lavoro svolto, verso la fine dell'anno sarà richiesto ai cittadini di segnalare personalità meritevoli di essere ricordate alle quali verrà dedicata una targa da apporre sull'abitazione nella quale hanno vissuto oppure nei luoghi pubblici.

Stop a disagi e disservizi

Per i residenti delle frazioni la nuova toponomastica consentirà di porre fine ad anni di disservizi e di disagi: quasi nessuna delle vie aveva una propria denominazione e i numeri non seguivano nessuna regola. Risultava quindi molto difficoltoso, se non impossibile, trovare un recapito da parte di corrieri e postini e soprattutto nei casi di interventi di urgenza per prestare soccorso.

"Teniamo molto a questo progetto - ha sottolineato l'assessore ai Servizi demografici Barbara Dell'Erba -, poiché rappresenta la soluzione ai problemi che i residenti riscontrano da anni. È stato un lavoro lungo e complesso che non avremmo potuto completare senza il fondamentale apporto dei cittadini e la collaborazione degli uffici comunali, in particolare dei funzionari Livio Tirone e Silvia Bertini. Quanto realizzato è importante in quanto è nato da un percorso condiviso: un impegno che come Amministrazione comunale abbiamo portato avanti con i cittadini e nel loro interesse".

Dopo i numerosi incontri con gli abitanti delle frazioni, conclusi poco prima del lockdown, nella primavera del 2020, la prima fase della revisione dello stradario comunale si era conclusa con l'approvazione delle nuove denominazioni da parte della Prefettura di Sondrio, dopo il parere positivo espresso dalla Soprintendenza e dalla Società Storica Lombarda. Successivamente si era passati alla predisposizione della nuova numerazione civica e in seguito alla realizzazione e alla posa di cartelli e targhe.

Per informare nel dettaglio i residenti, privati e titolari di aziende, è stato predisposto un apposito avviso che sta per essere recapitato. Per chiarimenti o per difformità, ci si può rivolgere all'Ufficio anagrafe: civici@comune.sondrio.it, 0342 526200-526201.

Una scelta condivisa

"Per scegliere i nomi ci siamo confrontati con gli abitanti per meglio caratterizzare i luoghi - ha aggiunto l'assessore alle Frazioni Lorena Rossatti -: sono state recuperate antiche denominazioni, anche dialettali, per salvaguardare l'identità storica delle nostre frazioni e con l'intento di valorizzarle. L'utilizzo del metodo della numerazione metrica, che assegna il numero civico corrispondente alla distanza in metri tra l'abitazione e l'accesso della via, differenziando tra numeri pari, posti sul lato destro, e dispari per il lato sinistro, consente di individuare facilmente gli indirizzi. Sono rimasti i cartelli con nomi delle frazioni e delle contrade, non abbiamo cancellato nulla ma aggiunto quello che mancava. E siamo pronti ad allargare l'iniziativa integrando la caratterizzazione delle frazioni con nuove targhe dedicate a personalità illustri".

L'estensione del progetto, che si realizzerà l'anno prossimo, evidenzia il ruolo dei cittadini originari delle frazioni che negli anni hanno contribuito a renderle ciò che sono, che sono stati esempio per gli altri e che si sono distinti: l'Amministrazione comunale vaglierà le proposte di dedicare delle speciali targhe a cittadini insigni sulla base della documentazione che verrà presentata a sostegno delle candidature.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, prosegue il progetto per i nuovi nomi delle vie e piazze delle frazioni

SondrioToday è in caricamento