rotate-mobile
Per usi alimentari e non solo

Sondrio, vietato consumare acqua potabile

Analisi effettuate da Secam hanno rilevato la non conformità microbiologica ai parametri di legge

In data odierna è stata emessa ordinanza sindacale di divieto di uso dell’acqua potabile se non previa bollitura in quanto, a seguito di analisi periodiche effettuate da Secam dei campioni di acqua potabile prelevati dai tecnici presso i punti rete Fontana Piazzale Toccalli, Fontana Loc. Baiacca (Romegialli/Lungo Mallero) e Serbatoio “Al Santo” è emersa la non conformità microbiologica relativamente ai parametri di legge e che per tali motivi l’acqua non è idonea al consumo umano diretto ma può essere utilizzata solo previa bollitura e per gli usi igienici.

L’acqua non potrà essere utilizzata, senza previa bollitura, per uso alimentare, il lavaggio e la preparazione degli alimenti, per l’igiene orale, per il lavaggio delle stoviglie e degli utensili da cucina, per il lavaggio degli oggetti per l’infanzia (es: biberon, stoviglie per bambini). L’acqua potrà essere utilizzata per la pulizia della casa e per il funzionamento degli impianti sanitari e per l’igiene della persona con le esclusioni sopra menzionate.

Il divieto riguarda tutto il territorio comunale e sarà in vigore fino a sua revoca che avverrà quando i valori microbiologi saranno rientrati nei parametri di legge.

Si invita quindi la cittadinanza ad osservare scrupolosamente le indicazioni previste.

Acqua non potabile a Sondrio, Secam al lavoro per "una rapida risoluzione"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, vietato consumare acqua potabile

SondrioToday è in caricamento