rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Il progetto

Anche Sondrio avrà la sua "panchina europea"

Già posizionata in piazzale Bertacchi, verrà prima decorata e poi inaugurata nella giornata di domani

Grazie all'impegno della sezione locale del Movimento Federalista Europeo (MFE) e della Gioventù Federalista Europea (GFE), anche Sondrio avrà la sua panchina europea. Dopo la concessione di gratuito patrocinio, approvata all'unanimità dalla giunta del capoluogo valtellinese, è stata individuata nella giornata di domani, sabato 30 aprile, la data per la realizzazione dell'opera: una panchina blu con dodici stelle gialle, a riprendere la bandiera dell'Unione europea, simbolo di democrazia, giustizia, solidarietà e umanità, e a ricordare che anche i sondriesi sono cittadini europei.

L'inaugurazione

La panchina, situata nell'aiuola nord di piazzale Bertacchi, sarà decorata in mattinata, approssimativamente dalle ore 9, e sarà inaugurata, alla presenza dell'amministrazione comunale, alle ore 14 sempre di domani. Prenderanno parola all'inaugurazione Lorena Rossatti, assessore alle politiche giovanili del Comune di Sondrio, Simone Romegialli, responsabile dell'ufficio del dibattito della GFE Sondrio, Giuseppe Enrico Brivio, segretario della sezione MFE Valtellina e Valchiavenna e Cesare Ceccato, referente del progetto "Panchine Europee in ogni Città". La partecipazione sia alla decorazione che all'inaugurazione è libera, nonché incoraggiata. 

Il progetto

Il progetto "Panchine Europee in ogni Città" ha avuto il via ad agosto dello scorso anno, quando, a seguito della vandalizzazione con simboli nazifascisti della panchina europea realizzata a Lecco dalla sezione lariana del Movimento Federalista Europeo e della Gioventù Federalista Europea, un gruppo di ragazzi appartenenti a quest'ultima organizzazione ha attivato una raccolta fondi per il restauro dell'opera e per riproporre il progetto in quante più città d'Italia. L'iniziativa è stata ottimamente accolta, riscontrando interesse da parte di associazioni europeiste e federaliste, oltre che di singoli cittadini, da nord a sud. Anche numerosi membri delle istituzioni si sono appassionati al progetto, tra questi l'onorevole Piero De Luca e l'eurodeputata Alessandra Moretti che hanno fisicamente presenziato all'evento di inaugurazione delle panchine di Salerno e di Rimini.

276314912_103168615681134_6369701710143672745_n-3

Il messaggio

Attraverso le panchine europee si vuole rafforzare e riaffermare fortemente il legame e la vicinanza tra società civile e politica, tra Stati nazionali e Unione europea e promuovere la partecipazione alla Conferenza sul futuro dell’Europa. Il senso ultimo è stimolare un dibattito con la cittadinanza e sviluppare un senso di appartenenza all’Unione europea. Perché tutti siamo cittadini europei ma non sempre ce lo ricordiamo, perché l’UE viene spesso percepita come un’entità distante e astratta, quando invece è parte integrante delle nostre vite, della nostra quotidianità, così come una panchina. 

Ad oggi, oltre trenta panchine sono state realizzate tra Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Toscana e Trentino Alto-Adige, e altre ancora vedranno la luce. Affinché questo gesto semplice ma pieno di significato continui a trovare vita, l'invito è quello di donare alla raccolta fondi presente al link https://gofund.me/556b6d87. Chiunque sia interessato a portare una panchina europea nel proprio Comune, può contattare i referenti del progetto via mail all'indirizzo info@panchineeuropee.eu o su Instagram (@panchine.europee) e Facebook (Panchine Europee in ogni Città).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Sondrio avrà la sua "panchina europea"

SondrioToday è in caricamento