Attualità

Rapina a Sondrio, il sindaco ringrazia le forze dell'ordine

Nel capoluogo si pensa all'installazione di nuove telecamere nelle zone ancora scoperte. Scaramellini: "Tutti dobbiamo contribuire alla sicurezza della città a tutela della nostra tranquillità"

Preoccupazione e sconcerto per un episodio criminoso avvenuto in pieno giorno, il sollievo per l'arresto dei responsabili, al termine delle indagini condotte dalle Forze dell'ordine. La gratitudine della città è espressa dal sindaco Marco Scaramellini: "Il mio ringraziamento va al questore Angelo Giuseppe Re e alle Forze dell'ordine per aver risolto brillantemente questo caso ma anche per il lavoro quotidiano che svolgono e per la disponibilità nei confronti di noi amministratori e dei cittadini. Di fronte a un problema che si evidenzia e alla richiesta di aiuto segue un impegno immediato per trovare una soluzione: di questo siamo grati. Ci sentiamo tutti più tranquilli".

Da parte dell'Amministrazione comunale c'è grande attenzione nei confronti di episodi microcriminalità e atti di vandalismo che, seppure contenuti, stanno aumentando: il confronto con le Forze dell'ordine è costante come pure l'impegno per potenziare il telecontrollo e renderlo più efficiente. Sono in corso di elaborazione nuovi progetti per l'installazione di telecamere in zone del territorio comunale ancora scoperte. Peraltro, proprio in occasione della rapina in via Mazzini, come già per altri fatti, gli impianti di videosorveglianza comunali sono stati importanti per l'individuazione dei responsabili.

rapina sondrio-2

"Abbiamo a che fare con episodi isolati che non ci devono allarmare ma nemmeno vanno sottovalutati - continua il sindaco Scaramellini - perché la sicurezza non può essere data per scontata: questi fatti incresciosi sollecitano una riflessione. I tempi cambiano e i fenomeni si aggravano, fino a degenerare in situazioni difficili da gestire, come altre realtà urbane non troppo lontane dalla nostra evidenziano. Un altro fronte sul quale siamo vigili è quello del consumo di alcol tra i minorenni: sono stati disposti dei servizi mirati per arginare un fenomeno che si sta allargando. Più ne siamo consapevoli e meglio possiamo agire per contenerli. L'episodio della rapina, come altri avvenuti, ci dice che la guardia deve rimanere alta da parte di tutti perché se è vero che abbiamo Forze dell'ordine capaci e presenti e un buon sistema di videosorveglianza non deve mai venire meno il nostro senso di responsabilità di cittadini. È sufficiente non chiudere gli occhi di fronte a ciò che accade, segnalare e farsi portavoce di situazioni a rischio - conclude -. Tutti dobbiamo contribuire alla sicurezza della città a tutela della nostra tranquillità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a Sondrio, il sindaco ringrazia le forze dell'ordine

SondrioToday è in caricamento