Sanità, Sertori risponde alle critiche ma il comitato pro-Morelli lo pungola ancora: «Vieni alla nostra manifestazione»

L'assessore regionale: «Sulla riorganizzazione dei presidi ospedalieri ho cercato di favorire il dibattito ma ho ricevuto insulti e minacce». Nelle prossime settimane la «grandissima manifestazione» per l’ospedale di Sondalo

All'assessore regionale valtellinese Massimo Sertori non devono certo esser passati inosservati gli appelli lanciati dagli amministratori pubblici dell'Alta Valle affinchè si facesse nuovamente protagonista nel complesso dibattito della riorganizzazione della sanità della provincia di Sondrio. È così che dopo tre giorni dalla richiesta lanciata da sindaci del Bormiese e rappresentanti del Comitato a difesa della sanità di Montagna - "Io sto con il Morelli" (leggi qui) ha organizzato una conferenza stampa presso il nosocomio di Sondalo per fare chiarezza e rispondere (anche implicitamente) a chi l'ha chiamato in causa (leggi qui).

«Più volte negli anni, anche quando ero presidente della Provincia, abbia cercato di affrontare la questione della sanità ma ogni volta si è alimentato questo clima chi pro-Sondrio chi pro-Sondalo. Per questo abbiamo commissionato uno studio terzo, fuori dai campanilismi. In questi mesi, dalla presentazione del piano redatto dal Politecnico di Milano nell'ottobre 2019, ho cercato di favorire il discorso, la dialettica ed il dibattito ma ho ricevuto solo insulti e minacce» ha dichiarato Sertori.

«Dal punto di vista politico mi assumo tutta la responsabilità, insieme al presidente fontana e al collega Gallera, di mettere i nostri dottori nella condizione migliore per poter operare. Da un punto di vista tecnico non sono in grado di dire cosa è meglio o cosa è peggio, ma la mia responsabilità politica si traduce innanzitutto nell'ascoltare gli esperti e poi dare il mio contributo in termini di reperimenti delle risorse. Sono molto dispiaciuto che siano state dette cose false come, per esempio, che il pronto soccorso del Morelli chiuderà. Io sono sempre aperto alla discussione ed al confronto ma non sono ingenuo, per me sarebbe stato più facile, per mero calcolo politico, starmene fuori dalla questione, non essendo la mia materia, e guardare altrove come è stato fatto negli ultimi 20 anni» ha continuato Sertori.

L'opinione dell'avvocato del Comitato pro-Morelli Ezio Trabucchi

«Io sono valtellinese, tengo alla mia terra e alla mia gente e anche se qualcuno mi insulta io fino alla fine cerco di fare il bene della terra e della gente, facendo anche dei sacrifici. In provincia di Sondrio ci sono problemi cronici nella sanità che vanno affrontati e, con giudizio, abbiamo cercato di farlo coinvolgendo il territorio. Io non mi sottrarrò mai al confronto purchè le critiche siano costruttive. Non è accettabile che su una questione così delicata come la sanità si prendano casi (anche andati male nella sanità) strumentalizzandoli e sbandierandoli, per dire che va tutto male e toccare la sensibilità della gente. Tengo molto a questa conferenza stampa perchè possiamo avere anche opinioni diverse ma le bugie non vanno raccontate. Sono 20 giorni che non rispondo ai continui insulti di questi presunti esperti sanitari che sono proliferati nell'ambito della sanità in provincia di Sondrio. Credo che adesso sia importante dire la realtà e verità sono queste» ha chiosato l'assessore leghista.

La manifestazione

Mentre si svolgeva la conferenza stampa nell'aula magna dell'ospedale Morelli di Sondalo, presso il terzo padiglione, il Comitato a difesa della sanità di Montagna - "Io sto con il Morelli" ha voluto lanciare una nuova "provocazione" a Sertori.

Signor Assessore Massimo Sertori,

Il Morelli non è tuo e lo stai offendendo; così come hai gia offeso chi al Morelli ci lavora, chi si è curato, e chi anche solo ci e’ passato.

Quest’oggi non verremo ad infastidire la tua conferenza stampa al terzo padiglione. La nostra scelta e’ ponderata, sinceramente questa tua conferenza non merita la nostra attenzione.

Se poi vorrai davvero confrontarti con la popolazione, ti invitiamo calorosamente sin da ora alla GRANDISSIMA MANIFESTAZIONE indetta nelle prossime settimane per l’ospedale Morelli. Li’ potrai raccontarti, raccontarci e raccontare quali sono le idee che guidano le tue azioni sulla Sanità di Montagna.

E soprattutto potrai percepire le preoccupazioni ed i sogni della nostra - e TUA - gente, che ormai ci pare di capire da Milano tu non riesca più ad ascoltare!

Il Comitato

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Hanno scritto sulla loro pagina Facebook quelli del comitato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piateda, un'altra vittima del bosco: 51enne precipita e muore

  • Coronavirus, primo caso tra i banchi in provincia di Sondrio: chiusa una classe a Chiuro

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Berbenno, ritrovato un cadavere nell'Adda

  • Elezioni comunali 2020, al voto 8 comuni della provincia di Sondrio: lo spoglio in diretta

  • Coronavirus, in provincia di Sondrio gli studenti positivi sono due

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento