menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale Morelli di Sondalo

L'ospedale Morelli di Sondalo

Sanità, Massimo Sertori: «Chi dice che l'ospedale di Sondalo verrà chiuso non è bene informato o mente volutamente»

L'assessore regionale alla Montagna ha definito "fake news" le insistenti voci che danno il Morelli in procinto di chiudere

Mentre la petizione online "L'ospedale Morelli non deve essere chiuso", lanciata un paio di settimane fa sul portale change.org, viaggia a gonfie vele con oltre 11mila sottoscrizioni, e mentre i sindaci del Tiranese e del Bormiese si stanno organizzando per portare le loro critiche al nuovo piano, pensato dal Politecnico di Milano, su invito di Regione Lombardia, per la sanità provinciale, ecco arrivare Massimo Sertori, assessore regionale alla Montagna, per rompere il silenzio ed intervenire sulla questione.

«Nel piano Sanità di montagna presentato da me e dal collega Giulio Gallera non è prevista la chiusura dell'ospedale di Sondalo. Chi sostiene il contrario non è bene informato o mente volutamente» ha scritto l'assessore leghista sulla sua pagina Facebook, etichettando le informazioni circolate in Alta Valle come "fake news" (false notizie).

Un'uscita non casuale, quella di Sertori, giunta poche ore prima della Conferenza dei sindaci della provincia di Sondrio, organizzata per martedì 5 novembre 2019. In tale occasione verrà presentato il progetto di revisione del piano della sanità provinciale redatto e firmato nei giorni scorsi da tutti i sindaci dei mandamenti di Bormio e Tirano, oltre che dai presidenti delle due Comunità Montane.

«Dopo la presentazione del piano si è aperta la fase di confronto con i rappresentati istituzionali, i quali potranno proporre idee e miglioramenti, posto che siano attuabili e sostenibili» ha ricordato Sertori.

Infine il dispiacere di un confronto mancato: «Spiace per le polemiche che alimentano solo un clima di tensione e non sono utili per un confronto costruttivo volto a un risultato migliore» ha concluso l'assessore regionale proveniente da Ponte in Valtellina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento