rotate-mobile
Altissima qualità

Viene lavorato da un'azienda valtellinese il salmone preferito dagli chef stellati

Il salmone selvaggio argentato affumicato Scandia si è recentemente aggiudicato il primo posto nella categoria “Miglior pesce” ai prestigiosi Luxury Food&Beverage Quality Awards

Prestigioso riconoscimento per il salmone selvaggio argentato affumicato Scandia, che si è recentemente aggiudicato il primo posto nella categoria “Miglior pesce” ai prestigiosi Luxury Food&Beverage Quality Awards.

Infatti, nei giorni scorsi, nell’ambito della kermesse enogastronomica Golosaria, si è svolta la premiazione della seconda edizione dei Luxury Food&Beverage Quality Awards, i premi assegnati da una giuria di chef stellati e professionisti della ristorazione ai migliori prodotti sul mercato. Il Fioretto, ovvero il cuore del filetto di salmone selvaggio argentato affumicato, la parte centrale più tenera e dolce, è la novità Scandia che si aggiudica il primo posto nella categoria “Miglior pesce” ai Luxury Food&Beverage Quality Awards.

Un salmone selvaggio altamente pregiato che già nel 2022 si impose sul panorama nazionale vincendo il test di assaggio alla cieca organizzato da Gambero Rosso, dove un panel di selezionati esperti di enogastronomia aveva assegnato al salmone argentato Scandia il primo posto definendolo “Semplicemente Perfetto!”   Un traguardo eccellente che farà entrare la specialità Scandia nella prestigiosa classifica Top Italian Food de “Il Gambero Rosso”.

La storia

A gioire di questo prestigioso riconoscimento sono degli imprenditori valtellinesi e cioè Luciano Gusmeroli e i suoi figli. Proprio Luciano Gusmeroli nel 1964 ha fondato a Morbegno la Coam e da allora l'azienda ha fatto davvero molta strada, diversificando le sue produzioni sempre in nome di alta qualità ed eccellenza. Luciano Gusmeroli ha lavorato dapprima i pregiati funghi porcini della Valtellina, per poi allargare la produzione alle migliori materie prime del nostro stivale. Vegetali selezionati in Italia e raccolti al giusto periodo di maturazione, lavorati al fresco e conservati solo in nobile olio d’oliva.

Un’azienda che, a partire dal 1969, amplia i propri confini inaugurando in Puglia il secondo impianto produttivo dedicato esclusivamente alla raccolta e alla lavorazione dei famosi carciofi dell’agro brindisino nonché alla produzione di pomodori pelati, anch’essi cresciuti al sole di Puglia. Ma è nel 1975 che l’azienda, grazie ad un’intuizione di mercato, avvia la lavorazione in Italia dell’allora sconosciuto salmone selvaggio. Ed è lo stesso Luciano Gusmeroli a comprendere come un prodotto che si affacciava allora sulle tavole degli Italiani potesse diventare una prelibatezza assolutamente speciale ed unica.

Il successo del salmone selvaggio Scandia è immediato. Una materia prima preziosa, pescata ancora oggi all’amo nelle fredde acque dell’Oceano Pacifico, immediatamente pulito e surgelato direttamente a bordo nave per preservare integre tutte le proprietà organolettiche e nutrizionali di questo straordinario pesce, dalle carni sode e compatte, ricche di preziosi elementi come gli acidi grassi polinsaturi Omega 3 .

Lavorato da Scandia interamente in Italia da maestri affumicatori, i quali, sin dagli anni '70, hanno saputo affinare le proprie abilità nel filettare e salare a mano il salmone e affumicarlo “appeso”, secondo l’antica arte dei popoli d’Alaska. Le carni sono caratterizzate da una leggera affumicatura che ne accentua la delicatezza e la dolcezza del gusto, consentendo di cogliere appieno la bontà e la genuinità di questo straordinario salmone dalla morbidezza avvolgente come un velluto.

Oggi la bella storia familiare, fatta d’ingegno e d’impegno, prosegue grazie a Luciano Gusmeroli e ai suoi figli, i quali credono fermamente che solo nell’assoluto rispetto delle tradizioni e nell’utilizzo delle migliori materie prime, selezionate con criteri di sostenibilità e sapientemente lavorate in modo sano e genuino, ci possa essere continuità e futuro nel mondo della moderna alimentazione.

E, proprio per Coam e Scandia il buono si abbina al bello, visto che il salmone selvaggio è venduto, in questo periodo, in una speciale confezione regalo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viene lavorato da un'azienda valtellinese il salmone preferito dagli chef stellati

SondrioToday è in caricamento