rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Attualità Dazio

Un nuovo campo da calcio a Dazio grazie alla Regione

L'intervento da 1,5 milioni di euro finanziato in gran parte con fondi regionali. Sertori: "Importante centro non solo per cittadini, scuole, associazioni e parrocchie, ma anche per i comuni limitrofi"

Un nuovo campo da calcio per Dazio grazie ai fondi messi a disposizione da Regione Lombardia. La giunta regionale lombarda ha approvato oggi l'Accordo Locale Semplificato per la riqualificazione e messa in sicurezza del centro sportivo 'Stefano de Bianchi'. L'intervento prevede il rifacimento del manto sintetico del campo da calcio a 11, l'adeguamento funzionale e i nuovi spogliatoi. L'insieme delle opere previste comporta una spesa stimata di 1.535.000 euro, di cui 1.381.500 euro da Regione Lombardia e 153.500 euro dal comune di Dazio.

"L'obiettivo - spiega l'assessore a Enti locali e Programmazione negoziata regionale, Massimo Sertori - è migliorare la fruibilità e la sicurezza dell'impianto sportivo per ottenere, con gli interventi previsti, l'omologazione del campo da calcio a 11. L'impianto sportivo comunale rappresenta un importante centro non solo per i cittadini, le scuole, le associazioni e le parrocchie, ma anche per i comuni limitrofi come Civo, Mello, Val Masino, i paesi della Costiera dei Cech, oltre che per le località del fondovalle come Morbegno, Traona e Talamona".  

"Grazie agli strumenti di programmazione negoziata di Regione - continua Sertori - concorriamo all'attuazione di interventi infrastrutturali per la pratica dello sport all'aperto in aree turistico - sportive, ma anche nei parchi e nei territori montani". "Lo avevamo promesso nella scorsa legislatura - conclude -, e abbiamo mantenuto l'impegno nei confronti di Dazio e di tutti i cittadini".

Gli interventi

l progetto per la messa in sicurezza e riqualificazione del campo sportivo di Dazio prevede l'adeguamento delle misure del campo con ampliamento dell'area di sedime e dell'area delle panchine, il rifacimento del manto in erba sintetica, la ridefinizione delle recinzioni e dei cancelli di ingresso degli accessi e delle percorrenze in modo da consentire l'abbattimento delle barriere architettoniche e la miglior fruibilità dell'intero complesso agli atleti e ai mezzi di soccorso e servizio, nel rispetto delle norme di sicurezza. Inoltre è prevista la sostituzione degli attuali proiettori sulle torri faro esistenti, la costruzione di un nuovo edificio a consumo di energia quasi zero con spogliatoi e locali di servizio. È prevista la consegna dei lavori a luglio 2024 e la conclusione a novembre 2024.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo campo da calcio a Dazio grazie alla Regione

SondrioToday è in caricamento