rotate-mobile
Attualità Livigno

Livigno, ripristinata la linea elettrica abbattuta dalla valanga sul Foscagno

L'intervento di  E-distribuzione e la soddisfazione del sindaco: "Lavoro svolto con la massima tempestività, era indispensabile". Grazie alle Olimpiadi la soluzione definitiva

La linea elettrica abbattuta da una valanga sul Passo del Foscagno tra le giornate di Pasqua e Pasquetta è stata ripristinata in tempo record. Il tempestivo intervento, effettuato con l’ausilio di un gatto delle nevi trasportato appositamente in loco, è stato condotto da E-distribuzione tramite un collegamento provvisorio che bypassa il tratto con i pali abbattuti. Fondamentale in questo anche il ruolo giocato dal "Centro Valanghe" livignasco, impegnato a valutare le condizioni di rischio. Al momento, seppur funzionante, la linea rimane precaria essendo appoggiata sulla neve. Come raccontano dal Comune di Livigno, sarà indispensabile un successivo intervento, appena possibile, per interrare i tratti di linea scoperti e metterli definitivamente in sicurezza.

"Ringrazio E-distribuzione per l’importante lavoro svolto con la massima tempestività in questi giorni. Era indispensabile ripristinare anche questa linea elettrica, una delle tre anche alimentano il nostro paese, al fine di garantire la fornitura di energia elettrica a tutti i cittadini e a tutte le attività", racconta soddisfatto il sindaco del Piccolo Tibet, Remo Galli, dopo aver seguito da vicino la vicenda.

Gli fa eco il consigliere comunale con delega ai Lavori Pubblici e alle Olimpiadi, Marco Zini. "Stiamo sempre più riscontrando un’ottima collaborazione di E-distribuzione ad affrontare ogni problematica sul nostro territorio e questa ne è una dimostrazione. Non solo, stiamo facendo insieme un grosso lavoro di riorganizzazione della rete elettrica sul territorio per migliorare il servizio e ridurre al minimo le interruzioni di energia elettrica".

La soluzione chiamata Cabina Primaria

La soluzione definitiva è comunque dietro l'angolo, grazie alla realizzazione in corso della Cabina Primaria e delle nuova linea di alta tensione. Ad opere concluse, realizzate soprattutto grazie all'"impulso olimpico", verranno in parte dismesse le linee elettriche aree che collegano Livigno alla centrale di Premadio. Le nuove linee verranno direttamente interrate, proprio per prevenire problematiche come quelle riscontrate nei giorni scorsi.

Come si presenterà la cabina primaria di Livigno - visione dall'alto-2

La nuova infrastruttura prevede la realizzazione di un elettrodotto, costituito da due linee elettriche in cavo interrato, compreso tra la cabina primaria di Livigno, di proprietà del distributore locale, e la stazione elettrica di Terna, ubicata in località Premadio, nel comune di Valdidentro. Le linee interesseranno quasi integralmente lo stesso tracciato, della lunghezza complessiva di circa 20 km, percorrendo in parte la strada Statale 301 a oltre 1.500 metri di altezza sul livello del mare. L’intervento garantirà una maggiore magliatura della rete elettrica dell’area, aumentando anche la resilienza del sistema di trasmissione dell’energia in zone fortemente interessate, come detto (e dimostrato), da eventi meteorologici estremi.

Come si presenterà la cabina primaria di Livigno-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livigno, ripristinata la linea elettrica abbattuta dalla valanga sul Foscagno

SondrioToday è in caricamento