Tirano: via l'amianto dai capannoni del Foro Boario

L’intervento sull’area si completerà con la rinaturalizzazione degli spazi circostanti che verranno destinati a servizio della comunità

Le azioni di bonifica prima dell'asportazione delle lastre di amianto

Una ditta specializzata ha iniziato i lavori di rimozione e smaltimento dell'amianto dai capannoni del Foro Boario. Un intervento atteso da anni che risolve un problema di minaccia per la salute per i cittadini residenti nell’area circostante.

La lavorazione prevede la posa di uno speciale liquido gommoso che incapsula le lastre così da evitare la dispersione delle polveri d’amianto durante la movimentazione; le lastre vengono successivamente rimosse e impacchettate per il trasporto a discarica speciale che provvede allo smaltimento a norma di legge.

Questo lavoro è propedeutico alla riqualificazione dell’area che prevede in un primo momento la completa rimozione dei manufatti e successivamente la realizzazione della palestra a servizio delle scuole professionali IPIA finanziata dalla Provincia di Sondrio.

L’intervento sull’area si completerà con la rinaturalizzazione degli spazi circostanti che verranno destinati a servizio della comunità, in particolare i residenti della zona della cartiera che in quel punto potranno avere un luogo di aggregazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Sondrio, dà fuoco al palazzo comunale: preso grazie ad un cittadino coraggioso

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Coronavirus, ancora 7 morti in provincia di Sondrio nell'ultima giornata

Torna su
SondrioToday è in caricamento