rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità Bormio

Tangenzialina dell'Alute, depositate le firme a Bormio: ora il referendum

Missione compiuta per il Comitato promotore referendario a tutela dell’Alute di Bormio: "Ora la palla passa al Comune. Per il regolamento la consultazione referendaria  potrebbe tenersi entro il 15 giugno"

A Bormio c'è voglia di referendum per la tutela della piana dell'Alute. Nella giornata di ieri, martedì 24 gennaio 2023, è stata depositata, presso l’Ufficio Protocollo del Comune, l’istanza per la richiesta di indizione del referendum abrogativo della delibera che prevede la realizzazione della cosiddetta "tangenzialina di Bormio"

Nelle scorse settimane il "Comitato promotore referendario a tutela dell’Alute di Bormio", costituitosi nell’ottobre 2022, aveva intrapreso una raccolta firme per poter procedere alla richiesta del referendum abrogativo. Operazioni di raccolta si è conlclusa lo scorso 15 gennaio con 970 adesioni, quasi il triplo del minimo richiesto.

Sono state alcune componenti del sodalizio, Maria Cristina Berbenni, Laura Sala e Zinia Dolgetta a protocollare l’istanza indirizzata al sindaco Silvia Cavazzi ed al segretario comunale Cesare Pedranzini, congiuntamente alla relazione accompagnatoria illustrativa.

"In gergo calcistico si direbbe che 'ora la palla passa al Comune di Bormio' che dovrà, valutata l’attività del comitato, indire la consultazione referendaria che, ai sensi di regolamento, potrebbe tenersi in un data compresa tra il tra il 15 aprile e il 15 giugno 2023", commenta Ludovica Canclini presidente del comitato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenzialina dell'Alute, depositate le firme a Bormio: ora il referendum

SondrioToday è in caricamento