menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sondrio, lavori pubblici in città: la priorità è la manutenzione

Al via interventi di restyling di strade, marciapiedi e non solo

Manutenzione di marciapiedi, strade, edifici comunali, impianti sportivi, impianti di illuminazione e opere idrauliche: è questa una delle priorità dell'Amministrazione comunale di Sondrio.


“Lo avevamo annunciato in campagna elettorale e lo abbiamo messo nero su bianco nelle Linee programmatiche presentate in Consiglio comunale: intendiamo impegnare maggiori risorse sulle manutenzioni – spiega l'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Sondrio, Andrea Massera -. Si tratta di interventi importanti tanto quanto le opere nuove, e che hanno un forte impatto sulla qualità della vita dei cittadini, senza contare che una buona manutenzione della città permette di presentare un migliore biglietto da visita dal punto di vista del turismo e dell'accoglienza, altra priorità della nostra Amministrazione”.


Nel mese di settembre sono state approvate alcune variazioni al Programma triennale opere pubbliche, che hanno dato copertura finanziaria  ad alcuni significativi interventi di manutenzioni attesi dalla città. Ciò ha permesso di dare il via, già in queste settimane, a una parte degli interventi,altri partiranno a breve o comunque nell’arco dei prossimi mesi.
Partiamo dalla riqualificazione di tratti, anche importanti, di marciapiedi e strade cittadini. 


“Ammontano a 150mila euro i fondi  che ci sono stati assegnati con questa destinazione nell'ambito dell'Aqst, l’Accordo quadro di sviluppo territoriale per la provincia di Sondrio – prosegue l'assessore Massera -. Di questi, circa 50mila euro sono stanziati per rifare il marciapiedi che costeggia Villa Quadrio, lungo le vie IV Novembre e Don Bosco. Verrà realizzato con materiali di pregio, vista la vicinanza ad uno degli edifici di maggiore valore della città, e in particolare in porfido. E' già stato approvato il progetto esecutivo e i lavori sono stati affidati, partiranno a breve, entro il mese di novembre”.
Sul fronte marciapiedi e strade, inoltre, circa 30mila euro sono stati messi a disposizione per il ripristino di pavimentazioni stradali e di marciapiedi di vario tipo (in particolare porfido e masselli autobloccanti). Si tratta di numerosi micro-interventi in tutta la città, alcuni già iniziati, altri in fase di affidamento incarico.


“ Sono stati poi definiti altri quattro interventi su tratti di marciapiedi particolarmente ammalorati che verranno eseguiti nei prossimi mesi – continua Andrea Massera -. In particolare, verrà sistemato il marciapiedi  in asfalto sul lato destro di via Vanoni dall'incrocio con via Mazzini fino alla rotonda. Lavori anche in via Bernina, dal lato dell'hotel Schenatti; in via De Simoni, lato sinistro dal ponte, e in via Parolo, lungo il sottopassaggio che porta verso via Maffei”
E ancora: verranno presto eliminati una quarantina di pini marittimi tra via Gramsci, via Torelli, e via Donatori di sangue, che hanno causato negli anni i noti problemi alla sede stradale e ai marciapiedi, e sostituiti con aceri o altri alberi autoctoni. Dopo la messa a dimora delle nuove piante verranno sistemati la sede stradale e i cordoli.
Non solo strade e marciapiedi, però. Tra gli interventi di manutenzione più importanti c'è  il rifacimento degli spogliatoi del PalaScieghi-Pini. 


“Abbiamo stanziato a bilancio 150mila euro per alcuni interventi di manutenzione straordinaria resi necessari dallo stato di usura di impianti e finiture, individuando come situazione maggiormente critica quella degli spogliatoi: gli impianti idraulici ed elettrici verranno interamente rifatti, sanitari e attrezzature sostituiti e saranno realizzati due spogliatoi per disabili -. La speranza, però, è che venga approvato il progetto più ampio che abbiamo presentano nell'ambito di un bando regionale, che prevede un finanziamento fino al 50% per lavori del valore massimo di 300mila euro. Entro novembre avremo una risposta, e se fosse positiva potremmo anche rifare il parquet, installare un'illuminazione a led, posare un cappotto sulla facciata nord dell'edificio, effettuare interventi per l'efficienza energetica, realizzare un impianto solare termico e adeguare il palazzetto anche allo svoglimento di altri sport. L'iter sta procedendo in maniera spedita: la Giunta ha approvato lo studio di fattibilità tecnico-economica, e si prosegue con la progettazione definitiva, così da essere pronti, sia in caso di risposta negativa che positiva di Regione Lombardia, per procedere con la gara d'appalto entro fine anno. L'obiettivo è quello di essere pronti almeno con i nuovi spogliatoi all'inizio della prossima stagione agonistica”.
Verranno posizionati in questi giorni, poi, i nuovi giochi nel parchetto davanti all'ex scuola di Triasso, completamente rifatto a nuovo.
E' stato inoltre affidato l'incarico per la progettazione esecutiva della bretella dall'uscita della tangenziale di Sondrio, in viale Stadio, all'imbocco della strada per Triasso e alla via Valeriana grazie alla quale verrà migliorata la viabilità dell’area.
Conclude l’assessore: “Segnalo che, con la recente firma di apposita convenzione, è stato dato avvio ad un’importante opera di difesa idraulica finanziata dalla Regione Lombardia la cui esecuzione è prevista tra il 2019 e il 2020: si tratta dello spostamento del fosso colatore, che verrà prolungato riportandolo alla sua collocazione originaria, così da mettere al riparo la zona di Agneda da possibili allagamenti e problemi idraulici. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento