rotate-mobile
Sabato, 10 Dicembre 2022
Le immagini / Montagna in Valtellina

Tangenziale Sondrio, come sarà il cavalcavia del Trippi: le foto

Dopo l'incontro pubblico presentati i rendering di Anas che mostrano come sarà l'opera sul territorio di Montagna in Valtellina

Dopo l'incontro pubblico tenutosi presso la sede della Provincia nel pomeriggio di ieri, mercoledì 23 novembre, sono stati resi pubblici i rendering del cavalcavia che verrà realizzato a Montagna in Valtellina per permettere alla tangenziale di Sondrio di superare la ferrovia senza dover fermare il traffico al passaggio a livello oggi presente.

"L’intervento in progetto si identifica come adeguamento dell’esistente della SS38, tra il tratto terminale dell’attuale “Tangenziale di Sondrio” ed il tratto in attraversamento urbano dell’abitato di Montagna in Valtellina, con presenza di passaggio a livello sulla linea ferroviaria Sondrio-Tirano. Il tracciato in progetto ha uno sviluppo di 665 m, dei quali circa 305 m in adeguamento in sede del tracciato extraurbano della SS38 posto a sud della linea ferroviaria, un tratto di raccordo fuori sede per la realizzazione dell’opera di scavalco avente sviluppo di 320 m e circa 40 m in adeguamento in sede del tracciato urbano della SS38 posto a nord della linea ferroviaria" spiegano da Anas.

 Nello specifico l'attraversamento previsto prevede la realizzazione di:

  • una rotatoria a raso in sostituzione dell’intersezione a T tra Via Europa e la SS 38;
  • un’opera di scavalco lungo l’asse principale della S.S. n°38 in continuità d’asse con la viabilità medesima;
  • una rotatoria a raso al di sotto del viadotto in sostituzione dell’intersezione a T tra la SS 38 e la SP 19;
  • due rampe di collegamento tra la rotatoria sopra descritta e la SS 38.

I rendering dell'opera

Tangenziale di Sondrio, come sarà il nuovo cavalcavia del Trippi

Dopo l'incontro con i portatori di interesse l'amministratore delegato della Società Infrastrutture Milano Cortina 2026, Luigi Sant’Andrea, ha assicurato che si cercherà una soluzione che possa soddisfare gli attori coinvolti. "Terremo conto degli spunti emersi dal confronto: il miglioramento dell'inversione di marcia per chi giunge da Tirano e della corsia di immisione verso ovest, ora prevista a 90 gradi, la verifica dei raggi di curvatura nello svincolo di via Europa e la messa in sicurezza di tutte le intersezioni a raso. Inoltre realizzeremo un'analisi dei flussi di traffico per dare una risposta sulla questione delle rotonde", aveva sintetizzato Sant’Andrea.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenziale Sondrio, come sarà il cavalcavia del Trippi: le foto

SondrioToday è in caricamento