rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità Delebio

Razzismo, la Scuola valtellinese in difesa del giovane Soufian

Il dirigente scolastico provinciale Molinari: «Un ragazzo davvero in gamba, impegnato socialmente e dal gran coraggio. Spero che la sua determinazione sia da esempio per tutti quelli che quotidianamente subiscono discriminazioni di qualunque genere e natura»

Anche il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Sondrio, Fabio Molinari, ha voluto esprimere la propria vicinanza a Soufian Siate, studente dell’Istituto “Saraceno-Romegialli” di Morbegno, che recentemente è stato bersaglio di un episodio di razzismo (leggi qui). Nel pomeriggio di giovedì 24 settembre 2020  Molinari ha infatti incontrato il 18enne di Delebio presso la sede di via Donegani. Durante la lunga chiacchierata il dirigente si è complimentato con il giovane per il coraggio dimostrato nell’affrontare quanto accaduto e ha ribadito la sua ferma condanna rispetto a tali ignobili episodi.

«Sono felice di aver conosciuto Soufian, un ragazzo davvero in gamba, impegnato socialmente e dal gran coraggio come dimostrato nel denunciare prontamente l’episodio – dichiara Molinari –. A lui esprimo tutta la mia solidarietà e spero che la sua determinazione sia da esempio per tutti quelli che quotidianamente subiscono discriminazioni di qualunque genere e natura. L’intero mondo della scuola è compatto nel condannare ogni comportamento che abbia a che fare con l’odio e la violenza anche perché, rispetto ed inclusione, devono essere principi cardine all’interno di ciascuno dei nostri istituti. Partendo da questo terribile episodio mi piacerebbe che la Consulta provinciale studentesca, di cui lui stesso è rappresentante, quest’anno possa approfondire il tema del rapporto tra persone di culture diverse per costruire nuovi percorsi di dialogo e pace».

«Ringrazio il provveditore per l’incontro – ha detto Soufian –. È stato molto importante perché ho sentito la vicinanza della scuola che reputo fondamentale».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzismo, la Scuola valtellinese in difesa del giovane Soufian

SondrioToday è in caricamento