rotate-mobile
Attualità

Qualità vita 2023: Sondrio fa il gambero e torna indietro

Nell'annuale classifica tra province del Sole24Ore perse le 14 posizioni guadagnate nel 2022. Valtellina e Valchiavenna male per riciclaggio di denaro e eventi meteorologici estremi (prima in Lombardia). Ok Ambiente e Giustizia

Sondrio torna sui propri passi nell'annuale classifica sulla qualità della vita stilata dal Sole24Ore, classificandosi 29esima. Se nel 2022 Valtellina e Valchiavenna avevano guadagnato 14 posizioni rispetto all'anno precedente quest'anno il passo è stato esattamente opposto, con altrettante posizioni perse sulle 107 totali. La 34esima edizione dell'indagine sulla qualità della vita certifica la leadership di Udine, seguita sul podio da Bologna e Trento. È la prima volta che la provincia di Udine vince la Qualità della vita, raggiungendo il primo posto tra i territori più vivibili: entra così nella storia della classifica che misura il benessere della popolazione italiana, dopo essersi piazzata nella top ten solamente tre volte dal 1990 (prima edizione) ad oggi, precisamente nel 2016, nel 2020 e nel 2021. Suonano più come delle conferme, invece, il secondo e il terzo posto rispettivamente di Bologna, vincitrice dell'edizione 2022 e sempre in testa nella categoria 'Demografia, salute e società' spinta dai livelli d'istruzione elevati, e Trento, già vincitrice dell'Indice della sportività e di Ecosistema Urbano 2023.

Le performance di Sondrio

L'indagine, come ogni anno, ha preso in esame 90 indicatori sul 2022, suddivisi nelle sei macro categorie tematiche (ciascuna composta da 15 indicatori) che accompagnano l’indagine dal 1990. Sondrio è al 32esimo posto per 'Ricchezza e consumi' (-16 posizioni rispetto allo scorso anno); al 73esimo per 'Affari e lavoro' (+4); al 14esimo posto per 'Giustizia e sicurezza' (-11); al 60esimo per 'Demografia e società' (-13); al 11esimo per 'Ambiente e servizi' (+5); al 50esimo posto per 'Cultura e tempo libero' (-21).

L'indice peggiore è in 'Ricchezza e consumi' (posizione numero 105): quello relativo alla popolazione con crediti attivi. Male anche il dato relativo al riciclaggio e impiego di denaro, solo sei province italiana hanno più denunce ogni 100mila abitanti. Aumentano le start-up innovative (+1%) e le librerie (+6,5%), come aumenta il tasso di natalità (+3%). La performance migliore resta quella relativa all'indice di litigiosità, basato sulle cause civili iscritte ogni 100mila abitanti (primo posto in Italia). Stesso risultato per i pagamenti delle fatture oltre i 30 giorni. Interessanti, infine anche i dati sul clima: Sondrio ha avuto in media 7,1 ore di sole al giorno, 14 giorni con accumulo di pioggia superiore ai 40 millimetri (prima in Lombardia per eventi estremi).

qualità vita sole 24 ore 2023-2

Le altre città

Bergamo, quest'anno capitale della cultura insieme a Brescia, sale al 5° posto della classifica dei territori più vivibili, dove solamente nel 1990 aveva occupato l'ottavo posto, e conquista il primato nella classifica tematica di 'Ambiente e servizi'. Anche Modena, settima, torna in una top ten che aveva raggiunto solo due volte: nel 1999 e nel 2022. Più solido, invece, il piazzamento nella parte alta della graduatoria della provincia di Aosta, al quarto posto. Si confermano nella top ten Firenze che, dopo aver occupato il podio nel 2022, quest'anno è sesta. Tra le prime dieci anche Monza e Brianza che conquista 14 posizioni e il primato nella categoria 'Ricchezza e consumi' grazie a buoni risultati nella spesa media delle famiglie per l'acquisto di beni durevoli e ai dati immobiliari. Se a chiudere la top 10 c'è Verona, che l'aveva presidiata sia nel 2020 sia nel 2021, si notano particolarmente le assenze di Trieste e Bolzano, scese rispettivamente in 12ª e 13ª posizione

Le ultime posizioni

Anche questa edizione fotografa una concentrazione del Mezzogiorno nella seconda metà della graduatoria, con l'unica eccezione di Cagliari che arriva al 23° posto. Ma non mancano le novità. In primis il ritorno di Foggia, 107ª, a vestire la maglia nera dopo dodici anni (era stata ultima nel 2011 e nel 2002). Nelle ultime 40 posizioni scivolano ben nove province del Centro o del Nord, tre più dell'anno scorso: oltre a Latina (87ª), Frosinone (80ª), Imperia (81ª), Alessandria (70ª) e Rovigo (68ª), ci sono Grosseto (74ª), Viterbo (75ª), Rieti (73ª) e Massa Carrara (72ª). Perdono terreno Agrigento, Sud Sardegna, Palermo, Brindisi, Trapani; conquistano diversi gradini Vibo Valentia, Enna, Catanzaro, Salerno , Potenza e Isernia. Tra le ultime cinque classificate arrivano anche Siracusa (104ª, perde 14 posizioni) e Napoli (105ª, perde 7 posizioni).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità vita 2023: Sondrio fa il gambero e torna indietro

SondrioToday è in caricamento