rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
lo studio

Qualità della vita, in provincia di Sondrio vivono meglio gli anziani

In Valtellina e Valchiavenna si vive bene, seppur con qualche limitazione. Lo studio del Sole 24ore per "generazioni": bambini, giovani ed anziani. I risultati

In provincia di Sondrio si vive bene. A raccontarlo, ancora una volta, è lo studio "Qualità della vita: bambini, giovani e anziani" del quotidiano economico Sole 24 Ore. Una ricerca approfondita, costruita tenendo conto di 36 indicatori, che ha permesso di tracciare, in tutte le province italiane, le condizioni di benessere di tre categorie specifiche: bambini (under 14 anni), giovani (18-35 anni) ed anziani (over 65).

“Se per parlare di benessere in generale bisognerà aspettare la tradizionale classifica di fine anno, nel frattempo le tre nuove classifiche ‘generazionali’ - ciascuna composta da 12 parametri - misurano con i numeri la vivibilità dei territorio per bambini, giovani e anziani - spiega il quotidiano finanziario -. Gli indicatori sono stati selezionati per evidenziare particolari aspetti che influenzano la qualità della loro vita. Ad ogni parametro è stato poi assegnato un punteggio per ciascuna provincia da 0-1000. E la classifica finale è il risultato della media dei punteggi conseguiti. I tre nuovi indici documentano così la capacità delle istituzioni di mettere in campo servizi efficienti, le relative condizioni di vita, le lacune nei confronti dei più fragili e le aspettative dei più giovani. Ne emerge un racconto che mette in luce come, da nord a sud, i divari territoriali sono purtroppo anche generazionali”.

Bambini di Valtellina e Valchiavenna: 29° posto

In Italia è Aosta la provincia dove vivono meglio i bambini, davanti a Arezzo e Siena. I dati raccolti dal Sole 24 Ore raccontano la qualità della vita dei più piccoli su base territoriale: Sondrio è al ventinovesimo posto (terza in Lombardia) con un valore di 433.7. Entrando nello specifico degli indici, il miglior risultato Valtellina e Valchiavenna lo ottengono sullo spazio che i bambini hanno a disposizione nelle loro abitazioni (ottavo risultato su centosette province in Italia).

Il risultato peggiore, terzultimo nell'intera Penisola, è il numero di medici pediatri presenti sul territorio in relazione alla popolazione di riferimento. Male anche il numero di posti disponibili negli asili nido in provincia (80esima posizione), la scarsa presenza di mense nelle scuole (83esima posizione ) ed il numero di delitti denunciati a danno di minori (81esima posizione). L'ultima posizione generale è occupata da Napoli, preceduta da Reggio Calabria, Palermo, Matera e Caltanissetta.

Schermata 2022-06-06 alle 22.18.40-2

I giovani della provincia di Sondrio: 26esima piazza

In Italia è Piacenza la provincia un cui vivono meglio i ragazzi da 18 a 35 anni, davanti a Ferrara e Ravenna. Per quanto riguarda la qualità della vita dei giovani adulti Sondrio si classifica al ventiseiesimo posto (quarta in Lombardia) con un valore di 509.1. Entrando nello specifico degli indici, il miglior risultato Valtellina e Valchiavenna lo ottengono sullo alto numero di aree sportive a disposizione nel comune capoluogo (17esima posizione).

Il risultato peggiore, 99esimo nell'intera Penisola e penultimo nel nord Italia, riguarda il numero di laureati in provincia. Ben poche le imprese che fanno e-commerce (83esima posizione) e molto alta la differenza tra gli affitti in centro città ed in periferia (76esima posizione). L'ultima posizione generale è occupata dal Sud Sardegna, preceduta da Barletta-Andra-Trani e Roma.

Schermata 2022-06-06 alle 22.29.30-2-2

Anziani in provincia di Sondrio: 14esima piazza

Gli anziani che vivono meglio in Italia sono a Cagliari. Sul podio anche le province di Bolzano e Trento. Per quanto riguarda la qualità della vita degli over 65 Sondrio si classifica al quattordicesimo posto (terza in Lombardia) con un valore di 470.7. Entrando nello specifico degli indici, il miglior risultato Valtellina e Valchiavenna lo ottengono nel consumo di farmaci per malattie croniche (secondo posto nazionale). Molto bene anche il numero di biblioteche (nono posto) ed il numero di infermieri ogni 1000 abitanti (dodicesima posizione).

Il risultato peggiore, 89esimo nell'intera Penisola e penultimo nel nord Italia, riguarda il consumo di farmaci per curare la depressione. Scarsi anche i servizi di trasporto anziani e disabili (86esima posizione). Globalmente chiude la classifica Pistoia, preceduta da Massa-Carrara e Lucca. 

Schermata 2022-06-06 alle 22.47.43-2


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita, in provincia di Sondrio vivono meglio gli anziani

SondrioToday è in caricamento