rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Attualità Morbegno

Spaccio, a Morbegno più telecamere fuori dalle scuole

Sottoscritto in prefettura il protocollo “Scuole Sicure 2022-2023” per la prevenzione e il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi delle scuole morbegnesi

Un nuovo progetto di videosorveglianza per le scuole di Morbegno. È quanto presentato dal Comune, all'interno dell’iniziativa del ministero dell’Interno “Scuole Sicure 2022-2023”, per la prevenzione e il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi delle scuole e sottoscritto in prefettura nella mattinata di mercoledì 28 settembre.

La firma durante la riunione del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica (CPOSP) di Sondrio, presieduto dal prefetto Roberto Bolognesi alla presenza del presidente della Provincia, del sindaco morbegnese Alberto Gavazzi, del Comune di Sondrio, del questore, del comandante provinciale dei carabinieri e del comandante provinciale della guardia di finanza.

Il progetto, illustrato dal primo cittadino della cittadina sul Bitto, prevede "il potenziamento dell’impianto di videosorveglianza esistente posto a presidio dell’area nella quale insiste uno dei principali comprensori scolastici della provincia. L’importante intervento verrà cofinanziato in misura rilevante dal Ministero dell’Interno".

"L’iniziativa si inserisce nell’ambito dell’attività svolta in sinergia tra la prefettura e le altre istituzioni provinciali e le forze di polizia, al fine di arginare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, che spesso si registra in prossimità degli Istituti scolastici e nei luoghi più frequentati da studenti e ragazzi", fanno sapere dalla prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio, a Morbegno più telecamere fuori dalle scuole

SondrioToday è in caricamento