rotate-mobile
Attualità

Prorogata la validità dei permessi di soggiorno dei profughi ucraini

Permesso "allungato" sino al 31 dicembre 2023 per chi fugge dalla guerra il permesso: tutte le novità. Come fare in Valtellina

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto-legge del 2 marzo 2023, n. 16, recante disposizioni urgenti di protezione temporanea per le persone provenienti dall’Ucraina. Tra le misure adottate vi è anche la proroga automatica dei permessi di soggiorno per protezione temporanea fino al 31 dicembre 2023.

Chi è già in possesso del permesso di soggiorno per protezione temporanea riportante la data di scadenza del 4 marzo 2023, non deve presentarsi in Questura, poiché la scadenza di tale permesso è prorogata in automatico fino al 31 dicembre 2023.

Chi ha presentato domanda per il permesso di soggiorno ed è attualmente ancora in possesso della ricevuta rilasciata dalla Questura, può verificare se il proprio permesso è pronto inserendo il codice presente sulla ricevuta (che inizia con “22SO” o “23SO” seguito da sei cifre) al seguente link.

Dalla questura di Sondrio ricordano che per poter presentare la richiesta di permesso di soggiorno è necessario il passaporto in corso di validità o il certificato di identità con fotografia rilasciato dal Consolato Generale d’Ucraina di Milano. Pertanto, chi non fosse in possesso di questi documenti dovrà recarsi in Consolato prima di presentarsi in Questura. 

Per i minori accompagnati da almeno uno dei genitori, che non siano inseriti nel passaporto del genitore, sarà necessario recarsi in Tribunale per la l’asseverazione della traduzione del certificato di nascita. 

È, inoltre, necessaria la dichiarazione di ospitalità: per i cittadini stranieri domiciliati nel comune di Sondrio questa può essere presentata direttamente in Questura, mentre per coloro che sono domiciliati in altri Comuni della Provincia occorre recarsi presso l’autorità di Pubblica Sicurezza competente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prorogata la validità dei permessi di soggiorno dei profughi ucraini

SondrioToday è in caricamento