menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo il lockdown le biblioteche della provincia ripartono con il prestito interbibliotecario

Riprende dal 3 giugno l'utilissimo servizio tra le biblioteche della rete provinciale. E torna anche la possibilità di prenotare online libri, CD e DVD

Prosegue la fase 2 per le biblioteche della rete provinciale. La maggior parte delle biblioteche ha ormai aperto in sicurezza, grazie anche al supporto del gruppo di lavoro coordinato dalla Provincia che ha fornito delle utili indicazioni operative comuni. La rete bibliotecaria è ora pronta a riattivare la prenotazione online dal sito https://biblioteche.provinciasondrio.gov.it e il prestito interbibliotecario. Dal 3 giugno torna dunque un servizio molto apprezzato dai cittadini, che permette di richiedere libri, CD e DVD di altre biblioteche e che nel 2019 aveva fatto registrare ben 67.365 prestiti. 

Vola la biblioteca digitale MediaLibraryOnLine. La biblioteca digitale ha in parte sopperito alle esigenze di lettura durante il lockdown: nel periodo marzo-maggio le consultazioni di quotidiani, riviste e degli altri dei contenuti sono aumentate di quattro volte rispetto allo stesso periodo del 2019 (54.087 contro 12.270) e i prestiti di ebook quasi triplicati (8.889 contro 3.212). La Provincia di Sondrio, che gestisce il servizio, lo ha potenziato portando a 5 i prestiti mensili e investendo risorse in nuovi contenuti. Ma le biblioteche sono molto più del digitale.

Nei prossimi mesi vedremo se questa familiarità con il digitale si consoliderà o se ci sarà un ritorno alle abitudini di lettura precedenti. In ogni caso il digitale non potrà mai veramente sostituire le biblioteche: non solo per le persone che non usano Internet o che restano fedeli al libro di carta, ma perché negli ultimi anni le biblioteche hanno sviluppato una forte dimensione sociale. Si pensi al programma Volontari per la Cultura, che ha coinvolto tanti cittadini attivi e che ha arricchito un palinsesto di iniziative spesso già molto interessante. Confronto, scambio e condivisione di interessi possono avvenire solo negli spazi delle biblioteche, accoglienti e vivaci, con personale competente
che conosce le persone, sa dare risposta alle loro esigenze di lettura e di informazione e riesce a creare le condizioni e le occasioni giuste per avvicinarle alla cultura.

In questa fase tuttavia bisogna procedere con cautela e il servizio in sede è limitato al prestito: infatti non è ancora possibile accedere agli scaffali e sostare negli spazi, lo impongono le misure di igiene e di distanziamento fisico. Ma le biblioteche, non appena possibile, si organizzeranno: andiamo verso l’estate e quella delle iniziative all’aperto con piccoli gruppi potrebbe essere una via da intraprendere in sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento