Attualità Piateda

Piateda, nella notte soccorsi tre alpinisti in difficoltà in Val Vedello

Alle 2:30 circa i tre hanno terminato le calate in modo autonomo e hanno raggiunto i soccorritori, che attendevano sul nevaio basale della parete

La Stazione di Sondrio del Soccorso alpino è stata allertata alle 22:00 di ieri sera per il mancato rientro di tre alpinisti, residenti in provincia di Bergamo. Avevano compiuto l'ascesa del Pizzo del Salto lungo la parete nord con un'altra cordata di due persone: questi ultimi, anche a causa del maltempo, avevano poi deciso di rientrare in tarda serata. Erano convinti che i loro amici fossero davanti a loro, ma quando sono arrivati dove avevano parcheggiato l’auto non hanno trovato nessuno e allora hanno allertato la centrale di Areu.

Si sono attivati per la ricerca i tecnici della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna del Cnsas, il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza e i Vigili del fuoco. Una prima squadra ha raggiunto la persona che aveva chiamato; un’altra persona ha riferito di avere visto delle luci in Alta Val Vedello e quindi una seconda squadra si è incamminata in questa direzione. Dopo circa due ore, due tecnici del Cnsas sono arrivati in prossimità delle luci, hanno trovato gli alpinisti, impegnati in fase di calata in corda doppia e sono riusciti a mettersi in contatto vocale con loro. Alle 2:30 circa i tre hanno terminato le calate in modo autonomo e hanno raggiunto i soccorritori, che attendevano sul nevaio basale della parete.

Le persone, illese, sono state accompagnate alla propria auto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piateda, nella notte soccorsi tre alpinisti in difficoltà in Val Vedello

SondrioToday è in caricamento