rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Adesso basta!

Dopo la penalizzazione, si mobilitano i tifosi della Juventus: "Disdite gli abbonamenti tv"

La forma di protesta è stata lanciata in maniera congiunta da tutti i club ufficiali del club bianconero in Lombardia

Una penalizzazione senza senso, un attacco ingiusto alla Juventus, "discriminata" rispetto alle altre società coinvolte nel "caso plusvalenze". Per questo i tifosi della squadra guidata da Max Allegri non ci stanno e mettono in atto una forma di protesta che punta a colpire quel sistema che proprio ai bianconeri ha "voltato le spalle".

La protesta

Tutti gli Juventus club ufficiali della Lombardia, incluso lo Juventus club doc Terza stella Valtellina, infatti, hanno diramato un comunicato congiunto in cui invitano i tifosi bianconeri a disdire gli abbonamenti alle pay tv o alle piattaforme online che trasmettono le gare di serie A, a non seguire più le pagine social della Lega calcio e della Figc.

"Sono tante le forme di protesta che potremmo attuare ma noi scegliamo la strada della civiltà, perché la nostra rabbia, in questo momento, non ci porterà a perdere la nostra lucidità. Quindi carissimi soci, in piena libertà di scelta, la protesta che possiamo esercitare tutti noi tifosi è invitare tutti voi a porre in essere iniziative che interrompano ogni fonte di guadagno al sistema calcio, ad eccezione della nostra Juventus - così si legge nel comunicato diramato da tutti i presidenti lombardi degli Juventus Club -. Tutti i presidenti degli Juventus Official Fan Club della regione Lombardia invitano, pertanto, i soci iscritti ai rispettivi Club ad interrompere, a stretto giro, ogni rapporto contrattuale con pay TV, abbonamenti sportivi, mass media, like sulle pagine social della Lega Calcio e della FIGC e correlati. Non dimentichiamoci chi siamo, la nostra Storia e la nostra Fede calcistica. NESSUNO potrà mai cambiare i colori nel nostro cuore bianconero, nessuno potrà mai toglierci la voglia di incitare i ragazzi, le nostre bandiere continueranno a riempire i nostri cieli e il campo di gioco sarà sempre quello che guarderemo quando i nostri ragazzi giocheranno e NESSUNO potrà cambiare tutto questo...Isoliamo e abbandoniamo il resto. Esercitiamo un nostro diritto a difesa della Vecchia Signora! Uniti, si può, ora più che mai".

Le ragioni dei tifosi

Una forma di protesta che deriva dal profondo senso di ingiustizia che i tifosi bianconeri provano in questi giorni, dopo il -15 in classifica inflitto alla Juventus: "A seguito dell’ennesima sentenza sommaria inflitta dalla giustizia sportiva alla Juventus Fc, riteniamo doveroso compiere un’azione congiunta, palesando tutto il nostro dissenso. Pur non conoscendo le motivazioni che la procura federale dovrà rendere pubbliche, è evidente una disparità di trattamento nei provvedimenti adottati, che vedono la Juventus nuovamente coinvolta: più che una sentenza sembra un’esecuzione sommaria, non concepibile in uno Stato di diritto - sottolineano i vertici degli Juventus club lombardi -. La penalizzazione di 15 punti ha il solo scopo di far retrocedere la squadra in classifica, inibendo quasi sicuramente alla Juventus la possibilità di partecipare alle competizioni europee. Ma adesso siamo davvero STANCHI!! E’ arrivato il momento di far sentire la nostra voce! Il popolo Juventino vanta circa 8,1 milioni di tifosi in Italia, un popolo immenso, che fedelmente ha sempre seguito la Juventus in tutte le fasi che la squadra ha attraversato, un popolo abituato alle invidie degli altri, un popolo abituato a macinare km pur di non abbandonare la squadra, un popolo che in questi anni ha dovuto subire una penalizzazione assurda come la retrocessione in serie B, un popolo che non abbondonerà neanche questa volta quella maglia che è incisa nel cuore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la penalizzazione, si mobilitano i tifosi della Juventus: "Disdite gli abbonamenti tv"

SondrioToday è in caricamento