rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Proseguono i disagi

Stroke Unit, prolungata di un mese la chiusura del reparto a Sondrio

La situazione non è cambiata rispetto a metà luglio: mancano ancora i neurologi e al concorso bandito da Asst Valtellina e Alto Lario si è presentato un solo candidato nonostante i quattro posti a disposizione

Rimarrà chiusa ancora un mese, almeno fino a metà settembre, la stroke unit dell'ospedale di Sondrio: nulla è cambiato, infatti, rispetto a metà luglio e permane la carenza di personale, in particolar modo di neurologi che consenta al reparto per la cura dell'ictus ischemico di operare a pieno regime.

La situazione

Attualmente l'organico è composto da tre medici, di cui solamente due, però, solamente in servizio. Inoltre, al concorso bandito da Asst Valtellina e Alto Lario per quattro posti si è presentato solamente un candidato il cui profilo è in fase di valutazione e di cui dunque non si è ancora concretizzata l'eventuale assunzione.

Intanto, proprio Asst Valtellina e Alto Lario sta anche percorrendo strade alternative per ovviare al problema, come incarichi libero professionali o convenzioni con altre strutture, ma, fino a questo momento, neanche queste hanno dato gli esiti sperati.

Dunque la scelta, così come un mese fa, non poteva essere diversa: la Stroke Unit a Sondrio rimane chiusa almeno fino a metà settembre e i pazienti continueranno a essere trasferiti in elicottero al Niguarda di Milano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroke Unit, prolungata di un mese la chiusura del reparto a Sondrio

SondrioToday è in caricamento