Ospedale Chiavenna, Pilatti: "La CISL vuole chiudere le attività chirurgiche"

Le parole del presidente dell'Assemblea dei Sindaci della Valchiavenna

"La proposta della CISL - ha dichiarato Patrizia Pilatti, Presidente dell'Assemblea dei Sindaci della Valchiavenna - è quella di chiudere le attività chirurgiche eseguite in periferia pertanto anche il blocco operatorio dell'ospedale di Chiavenna".

"Lo sconcerto tra i Sindaci è diffuso: siamo rimasti di fatto, insieme ai cittadini ed ai lavoratori, gli unici a chiedere e a credere in un potenziamento del nostro presidio ospedaliero come diritto dei nostro territorio?Come dobbiamo spiegarci il fatto che in questi mesi abbiamo ricevuto numerose richieste di incontro e di confronto da parte dei lavoratori dell'ospedale di Chiavenna?Si sono sentiti abbandonati da chi doveva tutelare il loro lavoro?"

"Da sempre la Cisl in Valchiavenna ha rappresentato un luogo di soluzioni concrete e vicine al territorio con figure di riferimento per il sindacato a partire dai segretari generali Tavasci, Dolzadelli e oggi Fumagalli o come il segretario dei pensionati Biavaschi: allo stesso modo ora ci attendiamo proposte costruttive e positive per il nostro Presidio Ospedaliero".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I sindaci nel frattempo - conclude Pilatti - vanno avanti a chiedere alla Regione di realizzare nei fatti il progetto approvato dalla giunta regionale: il 23 ottobre lo faremo nella riunione della cabina di regia che abbiamo chiesto e ottenuto per il nostro ospedale"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolti da una colata di fango, almeno tre morti in Valmalenco

  • Tresenda, ritrovato un cadavere nell'Adda

  • Travolti e uccisi da una frana a Chiareggio: tre morti tra cui una bambina

  • Futuro del Morelli, anche Pedrazzi scrive a Fontana: «Si valuti strategia alternativa»

  • Tresenda, ha un nome la donna ritrovata senza vita nell'Adda

  • Gerola, gli cadono gli occhiali nel fiume: recuperati dai Vigili del Fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento