menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto: vanno tolti gli pneumatici invernali

Da lunedì 15 aprile è obbligatorio tornare alle gomme estive, si ha un mese di tempo per adeguarsi. Per i trasgressori possibili multe da 422 a 1.682 euro, con il possibile ritiro della carta di circolazione

Da oggi, lunedì 15 aprile 2019, cessa l'obbligo di circolare con pneumatici invernali (o in alternativa di viaggiare con catene a bordo), nella maggior parte delle strade italiane (passi alpini esclusi). Per chi lo scorso autunno ha montato coperture studiate per affrontare al meglio la brutta stagione, la neve e il ghiaccio, quelle con il marchio M+S (con o senza pittogramma alpino), arriva quindi il momento di passare alle gomme estive.

Si ha tempo un mese, fino al 15 maggio, per adeguarsi e tornare alle gomme estive. Le multe per i trasgressori vanno dai 422 ai 1.682 euro, con il possibile ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di visita e prova presso la sede più vicina della Motorizzazione civile.

La sicurezza stradale

Con temperature superiori ai 7 gradi centigradi, infatti, queste ultime offrono migliori performance in fatto di tenuta di strada, frenata, sicurezza e garantiscono risultati superiori sia in termini di consumi sia di comfort acustico. Inoltre, il loro battistrada si consuma meno con le temperature elevate.

In linea generale non c'è nessun obbligo di effettuare la sostituzione del treno invernale con quello estivo, a patto che entro lo scorso 15 novembre si siano montati pneumatici M+S con il codice di velocità corrispondente a quello indicato sulla carta di circolazione. Per chi avesse optato per prodotti con codice inferiore, pratica consentita dal legislatore, c'è invece un mese di tempo per sostituire le gomme con altre aderenti alle previsioni contenute a libretto.

«Mettersi alla guida con pneumatici lisci, danneggiati, non omologati e/o montati maldestramente, costituisce un elemento di pericolosità ed un potenziale pericolo per la sicurezza stradale che va assolutamente evitato. Siamo alla vigilia di un lungo ponte che vedrà molti italiani in viaggio da nord a sud e viceversa e un controllo ai propri pneumatici presso gommisti qualificati rappresenta una buona regola per iniziare bene le nostre vacanze» ha commentato Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma, l'Associazione fra le Industrie della Gomma, Cavi Elettrici ed Affini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Lupi in Valtellina e Valchiavenna, è polemica

  • Incidenti stradali

    Traona, rocambolesco incidente sulla Valeriana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento