Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Sosta breve e tutela dei pedoni: un nuovo piazzale davanti all'ospedale di Sondrio

L'assessore all'Urbanistica, Carlo Mazza: «Una volta completato il progetto della pista ciclabile su via Stelvio siamo intervenuti subito per rendere più agevole e sicuro l'accesso degli utenti, senza modificare quanto appena realizzato. Ottenuto un buon risultato sia dal punto di vista della comodità sia per la sicurezza, con un miglioramento anche dal punto di vista estetico. Una modalità nuova per la nostra città ma che la gente ormai utilizza nella maniera più corretta»

Il traffico che defluisce regolarmente, la sicurezza dei pedoni garantita, la comodità della sosta breve: l'intervento realizzato dall'Amministrazione comunale nella zona antistante l'ingresso principale dell'Ospedale, in via Stelvio, evidenzia giorno dopo giorno la sua utilità. Era stato programmato all'indomani della conclusione dei lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile, dopo che si erano evidenziate una serie di problematiche oggi completamente risolte.

L'intervento è stato realizzato nell'ottica del cosiddetto "traffic calming", ossia delle misure messe in atto per moderare il traffico a tutela dei pedoni e in particolare di quelli con difficoltà motorie: tecniche molto utilizzate sin dagli anni Settanta nel resto d'Europa e importate in Italia in anni più recenti. Con la chicane, ovvero la curva disegnata sulla corsia sud della carreggiata, si costringono le auto a rallentare in corrispondenza dell'attraversamento pedonale che collega il parcheggio retrostante e il marciapiede all'ingresso dell'ospedale, mentre sul lato opposto è stata creata un'area per la fermata breve che consente alle auto di accostare per il tempo necessario a scaricare un passeggero o a farlo salire a bordo in completa sicurezza e senza intralciare il transito degli altri veicoli.

Ospedale sondrio piazzale-3

?Una volta completato il progetto della pista ciclabile su via Stelvio - sottolinea l'assessore all'Urbanistica Carlo Mazza -, siamo intervenuti subito sulla zona davanti all'Ospedale, per rendere più agevole e sicuro l'accesso degli utenti, senza modificare quanto appena realizzato, sfruttando il doppio marciapiede presente sul lato sud, che ci ha consentito di allargare la carreggiata per ricavare la chicane. Abbiamo ottenuto un buon risultato sia dal punto di vista della comodità di chi deve scendere da un'auto o salirci che per la sicurezza di un attraversamento sensibile quale può essere quello nei pressi dell'Ospedale, con un miglioramento anche dal punto di vista estetico. Una modalità nuova per la nostra città ma che la gente ormai utilizza nella maniera più corretta?.

Sulla corsia nord, chi proviene da Tirano può fermarsi sull'area pavimentata in porfido, proprio davanti all'ingresso pedonale del nosocomio cittadino, per il tempo necessario per far scendere un passeggero dall'auto o per farlo salire, in completa sicurezza e senza bloccare il traffico lungo la via Stelvio. Lo spartitraffico centrale separa nettamente le due corsie, mentre l'area pedonale antistante l'ingresso è divisa dalla zona dedicata alla sosta breve da due aiuole. I lavori hanno interessato circa 50 metri di strada, la via Stelvio, per 500 metri quadri complessivamente, dall'ingresso dell'ospedale al marciapiede e alle aiuole a sud della carreggiata. L'area di fermata, l'isola spartitraffico centrale e l'attraversamento pedonale sono stati pavimentati in porfido per fornire anche visivamente l'effetto della moderazione del traffico.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sosta breve e tutela dei pedoni: un nuovo piazzale davanti all'ospedale di Sondrio

SondrioToday è in caricamento