Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Si rinnovano i treni della tratta Tirano-Sondrio-Milano: la Regione ne compera altri 20

I nuovi convogli si aggiungono ai 31 già previsti dall'accordo precedentemente firmato da Regione e Alstom, dovrebbero arrivare nel 2023

In Valtellina arriveranno altri nuovi treni. FerrovieNord e Alstom hanno firmato un contratto da 125 milioni di euro per altri 20 "Donizetti" destinati alla tratta Milano-Sondrio-Tirano. I convogli, che dovrebbero arrivare nel giugno 2023, si aggiungono ai 31 già previsti dall'accordo precedentemente firmato da Regione e Alstom.

La firma di questo secondo contratto applicativo fa seguito a quanto stabilito da Regione Lombardia che, con una delibera del 17 marzo 2021, ha ampliato il proprio programma di acquisto di nuovi treni, aggiungendo 46 convogli - 26 “Caravaggio” ad alta capacità e 20 “Donizetti” a media capacità - ai 176 già previsti e portando quindi a 222 il totale, per uno stanziamento complessivo di 1,958 miliardi (1,607 miliardi del programma approvato nel 2017 e aggiornato nel 2019, più 351 milioni aggiunti con la delibera del 17 marzo 2021).

Come sono fatti i treni Donizetti

I treni "Donizetti" sono convogli mono piano, bidirezionali, a composizione bloccata, a trazione elettrica 3kV. Sono lunghi 84,2 metri, hanno 518 posti, di cui 263 a sedere. La velocità massima è di 160 km/h. Alcuni convogli sono già in circolazione dall'estate 2020.

Sul fronte tecnologie e sicurezza, da segnalare, tra le altre dotazioni, la presenza di: illuminazione LED, Wi-Fi, prese 220V e USB, sistema informazione a passeggeri, telecamere interne, laterali e frontali, misuratore energia, conta-persone, telediagnostica da remoto. Da sottolineare, inoltre, la riduzione di rumori e vibrazioni, il potenziamento del sistema di climatizzazione e l’ampiezza delle aree di seduta e dei corridoi, adatti alle persone a mobilità ridotta. I convogli saranno inoltre dotati del sistema di bordo SCMT/ERTMS, che garantisce i migliori standard di sicurezza europei. L’accessibilità è resa agevole dalla presenza di pedane automatiche per l’incarrozzamento.

Non solo, i nuovi treni sono anche amici dell'ambiente. Rispetto alla flotta attuale, è stata stimata una riduzione del 30% dei consumi di energia. Molto elevato inoltre il ricorso a materiali riciclabili (indice di riutilizzo pari al 96%).

"Prosegue il rinnovamento del materiale rotabile"

"I finanziamenti di Regione Lombardia stanno consentendo il progressivo rinnovamento del materiale rotabile — ha commentato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana —: treni nuovi e all’avanguardia sono già in circolazione su diverse linee lombarde e da qui ai prossimi anni il piano di investimenti dispiegherà appieno i propri effetti".

"Il radicale rinnovamento della flotta di Trenord che stiamo realizzando in questi anni grazie ai finanziamenti e alle indicazioni di Regione Lombardia — ha spiegato il presidente di FNM Andrea Gibelli — sta portando e porterà sempre più benefici in termini di qualità del servizio e comfort, ma anche dal punto di vista della sostenibilità, grazie alla riduzione dei consumi che i nuovi treni garantiscono e all’utilizzo di materiali riciclabili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rinnovano i treni della tratta Tirano-Sondrio-Milano: la Regione ne compera altri 20

SondrioToday è in caricamento