Sanità, il fronte dei sindaci in difesa del Morelli di Sondalo si allarga

Inviata l'ennesima nota a Regione Lombardia sottoscritta anche da cinque primi cittadini della bassa Valle. L'annuncio: «Anche i sindaci del Tiranese, pur non avendo sottoscritto il nostro documento, hanno trasmesso a Regione Lombardia in questi giorni una nuova nota di sollecito»

Il fronte dei sindaci in difesa dell'ospedale Morelli di Sondalo si allarga. Ad ufficializzarlo una (nuova) nota inviata nei giorni scorsi ai vertici di Regione Lombardia e ASST Valtellina e Alto Lario, relativa al ripristino presso l’Ospedale Morelli di Sondalo di tutte le attività esistenti prima della riconversione del presidio in ospedale Covid-19, e sottoscritta da 11 primi cittadini della provincia di Sondrio. Nello specifico, in aggiunta ai 6 sindaci del Bormiese da mesi attivi nella difesa del nosocomio sondalino si sono aggiunti: Patrizio Del Nero, sindaco di Albaredo per San Marco, Laura Bonat, sindaco di Ardenno, Valter Sterlocchi, sindaco di Buglio in Monte, Severino De Stefani, sindaco di San Giacomo Filippo e Fabiana Pinoli, sindaco di Piantedo. Vacilla così il cosiddetto "fronte dei 71 sindaci".

Leggi qui la nota degli undici sindaci in difesa dell'ospedale Morelli

«La nota è stata sottoscritta oltre che dai sindaci dell'Alta Valle anche da un gruppo di primi cittadini della bassa Valle ed al riguardo è doveroso sottolineare che anche i sindaci del Tiranese, pur non avendo sottoscritto il nostro documento, hanno trasmesso a Regione Lombardia in questi giorni una nuova nota di sollecito al ripristino delle unità chirurgiche a sostegno dell'unità spinale» hanno spiegato gli interessati.

La nota congiunta

«Nonostante le rassicurazioni pervenute da più parti circa il ripristino, ad oggi nulla è cambiato e le conseguenze della mancanza di servizi presso il presidio di Sondalo sono ormai insostenibili, vista anche la difficoltà del pronto soccorso di Sondrio ad assorbire tutte le richieste provenienti da tutto il territorio provinciale. Confidiamo, inoltre, nell'intervento del Vice Ministro alla Salute, Sen. Sileri, che in occasione dell'incontro a Roma (leggi qui), ha garantito una sua visita sul territorio e in particolare al Morelli, anche per verificare la proposta di Regione Lombardia sull'ospedale Covid, che come già segnalato nell'incontro, non è adeguata poiché comporterebbe promiscuità con gli altri reparti, quando, invece, la soluzione potrebbe essere quella di destinare il 6° padiglione alla gestione del Covid, come proposto nel documento del Comitato tecnico-scientifico, e ove sono già state investite ingenti somme, proprio nel periodo della pandemia» hanno spiegato gli undici primi cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso tra i banchi in provincia di Sondrio: chiusa una classe a Chiuro

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Elezioni comunali 2020, al voto 8 comuni della provincia di Sondrio: lo spoglio in diretta

  • Coronavirus, in provincia di Sondrio gli studenti positivi sono due

  • Ecco l'autunno: freddo, neve e grandine in provincia di Sondrio

  • Elezioni Comunali 2020 a Talamona: risultati e consiglieri comunali eletti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento