rotate-mobile
Attualità Prata Camportaccio

Prata Camportaccio in lutto per la morte di Don Anacleto

Appassionato di montagna, di nuove tecnologie, don Anacleto nel suo lungo sacerdozio è sempre stato "un uomo del fare".

Si svolgeranno mercoledì 30 novembre alle 10.00 nella chiesa di Sant'Eusebio a Prata Camportaccio i funerali di Don Anacleto Pegorari, storico parroco della comunità valchiavennasca. Nato il 2 febbraio del 1934 a Caspoggio, don Anacleto è stato ordinato sacerdote a Como nel 1958. Dopo due anni trascorsi a Delebio, dal 23 luglio del 1960 è giunto a Prata Camportaccio dove ha operato con encomiabile impegno e dedizione, costruendo la comunità di Prata. Appassionato di montagna, di nuove tecnologie, don Anacleto nel suo lungo sacerdozio è sempre stato "un uomo del fare".

Nel 2016 lasciò l'ufficio di parroco, ma continuò a essere presente in paese, fino al 2020, come collaboratore della neo costituita Comunità pastorale di Chiavenna e Prata.

Il ricordo di Davide Tarabini, sindaco di Prata Camportaccio

"Persona allegra, sempre puntuale e disponibile, lo voglio ricordare mentre mi spiega i tesori della chiesa di Prata, mi racconta e mi mostra con orgoglio l'ultima chiesa costruita al monte, guida i bambini nella chiesetta di Tanno o palleggia sotto-rete con una racchetta da tennis il giorno dell'inaugurazione del campo da tennis. "Perchè questo terreno una volta era della chiesa...." e tanti altri racconti, appunti di storia e di fede..."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prata Camportaccio in lutto per la morte di Don Anacleto

SondrioToday è in caricamento