rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
due anni fa / Chiesa in Valmalenco

Due anni dalla tragica frana di Chiareggio: la Valmalenco non dimentica

Il 12 agosto del 2020 una colata detritica di oltre 20mila metri cubi di materiale travolse due auto in transito sul ponte del Nevasco. Persero la vita in tre, anche una bambina di 10 anni

Sono passati due anni dalla caduta della tragica frana di Chiareggio, in Valmalenco, capace di uccidere tre persone, tra cui una bambina 10 anni. Sono le ore 17.15 di mercoledì 12 agosto 2020 quando, quasi senza preavviso, nella vallata malenca si scatena un violentissimo temporale. Pochi secondi e, quella che vuole essere una semplice gita fuori porta, si trasforma in un dramma per una comitiva della provincia di Varese.

L'auto su cui viaggiano i coniugi Gianluca Pasqualone (45 anni) e Silvia Brocca (41 anni), con a bordo il loro figlio Leo di soli 5 anni e la giovanissima Alabama Guizzardi, viene travolta da una colata dentritica di oltre 20mila metri cubi di materiale. Un impatto tremendo, avvenuto nei pressi del ponte sul Nevasco, a pochi metri dall'abitato di Chiareggio, che spazza via l'automobile e la vita dei due adulti e della loro passeggera.

Solo il piccolo Leo è estratto vivo dalla vettura accartocciata tra il fango. Trasportato d'urgenza all'ospedale "Papa Giovanni XIII" di Bergamo riesce a salvarsi. Anche l'auto su cui viaggiano i genitori di Albama è travolta dalla frana. Feriti per sempre nell'animo, i Guizzardi cercano inutilmente di scavare a mani nude nel fango nel tentativo di salvare la figlia e gli amici. Una scena straziante a cui assistono le persone accorse per dare il primo aiuto.

Oggi a distanza di due anni le indagini sono ancora in corso, prossime, secondo quanto riferisce la magistratura, alla chiusura. Resta ancora aperta la ferita, forse senza potersi mai rimarginare, in chi voleva bene ad Alabama, Gianluca e Silvia. Una tragedia immane che resterà indelebile nelle menti di chi ha a cuore la Valmalenco, i suoi abitanti e i tanti turisti che la amano e la frequentano. 

Gialuca Pasqualone e Silvia Brocca-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due anni dalla tragica frana di Chiareggio: la Valmalenco non dimentica

SondrioToday è in caricamento