menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il mondo della Cultura valtellinese piange la scomparsa di Bruno Ciapponi Landi

Celebre per il suo impegno professionale e civile era stato presidente del Museo Etnografico Tiranese e direttore del Parco delle incisioni rupestri di Grosio

Il mondo della cultura valtellinese e valchiavennasca piange Bruno Ciapponi Landi. Nato a Sondrio nel 1945, Ciapponi Landi viveva a Tirano da sempre ed era tra i fondatori del Museo Etnografico Tiranese, di cui era stato direttore dal 1994 al 2017. Direttore del Parco delle incisioni rupestri di Grosio dal 1986 al 2017 era stato anche direttore e presidente della Società Storica Valtellinese, oltre che membro del FAI della provincia di Sondrio.

Seppur la sua attività professionale si era svolta per decenni nell'ambito della promozione culturale provinciale, ricoprendo su tutto l'incarico di responsabile dell'Ufficio Cultura della Provincia di Sondrio, da sempre era impegnato in politica tanto che era stato assessore all’Istruzione e alla Cultura del Comune di Tirano dal 2004 al 2014.

Bruno Ciapponi Landi lascia, dopo una breve malattia, la moglie Delia e le figlie Isabella e Daniela.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento