Il dirigente Molinari fa visita al Centro Rita Tonoli di Traona

Il direttore di Ust Fabio Molinari dichiara: «È stato per me un piacere conoscere le attività messe in campo dal Centro Rita Tonoli in un contesto sociale complesso e ricco di insidie come quello in cui viviamo, talvolta dannoso per ragazzi nati in contesti delicati, è fondamentale che ci siano enti, organizzazioni e associazioni che operino a loro favore»

Nella mattinata di martedì 21 luglio il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio, Fabio Molinari, ha visitato il Centro Rita Tonoli di Traona, realtà che da ormai 50 anni risponde ai bisogni sociali del territorio, collaborando con gli enti che si occupano di problematiche sensibili quale è la tutela dei minori e, talvolta, delle loro madri. Durante l’incontro con Sorella Angela, Sorella Pinuccia, Gianna (educatrice) e Tiziana (volontaria), si è parlato delle attività messe in campo dal Centro ed è emerso quanto organizzazioni di questo tipo, che solitamente operano silenziosamente e nel totale anonimato, siano di vitale importanza. Gli ospiti presenti in struttura infatti, oltre a ricevere un’educazione, possono sentirsi parte di una famiglia nel momento in cui essa non è presente.

 «È stato per me un piacere conoscere le attività messe in campo dal Centro Rita Tonoli – dichiara il Dirigente dell’Ust, Fabio Molinari –. In un contesto sociale complesso e ricco di insidie come quello in cui viviamo, talvolta dannoso per ragazzi nati in contesti delicati, è fondamentale che ci siano enti, organizzazioni e associazioni che operino a loro favore, nell’ottica di indirizzarli verso un cammino di vita sano, esente da rischi e volto alla legalità. Avevo promesso alla compianta Sorella Anna di compiere questa visita ed oggi sono riuscito ad adempiere a questo impegno con uno speciale ricordo per lei e per tutto il bene che ha fatto per il territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, firmato il decreto legge che "blinda" Natale e Capodanno

  • Coronavirus, la Lombardia verso l'entrata in 'zona gialla': cosa cambia

  • Fontana: «Con questi numeri la Lombardia sarà zona gialla dall'11 dicembre»

  • Piantedo, giovani travolti da una piccola slavina sul Legnone: ora rischiano una multa

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Covid, lo spettro del grande esodo verso la montagna per aggirare il Dpcm prima del 21 dicembre

Torna su
SondrioToday è in caricamento