rotate-mobile
soddisfazione / Livigno

A Livigno tornano medico di base e ortopedico: esulta l'Amministrazione

L'annuncio del sindaco e della consigliera delegata: "Dopo innumerevoli confronti con ATS abbiamo ottenuto il medico di base in loco a partire dal 4 gennaio. Già presenti presso la Casa della Sanità un ortopedico ed un tecnico radiologo"

Livigno avrà un nuovo medico di base e la presenza di medici ortopedici presso la casa della sanità. Ad annunciarlo il sindaco, Remo Galli, assieme a Michela Iori, consigliera comunale con delega alla sanità. "In questi soli due mesi di insediamento abbiamo lavorato costantemente senza sosta, combattuto sempre in silenzio facendoci ogni volta portavoce delle problematiche del nostro Territorio in quanto l’amministrazione non ha competenze in materia sanitaria. Abbiamo collaborato con i vertici della nostra sanità in questi mesi perchè abbiamo voluto fortemente manifestare le nostre esigenze e far conoscere il nostro territorio con tutte le sue carenze. Abbiamo inoltre messo a disposizione gli alloggi comunali a ats, perché la sanità deve essere una priorità".

La gestione della sanità nel Piccolo Tibet non è cosa semplice. "Quando ci siamo insediati abbiamo trovato una situazione non idilliaca con solo due medici di base e tutte le carenze che più volte abbiamo segnalato come la mancanza di specialisti. Vorremmo ringraziare i dirigenti di ATS Montagna e ASST Valtellina e Alto Lario per la disponibilità e vicinanza che ogni volta ci hanno dimostrato nonostante il periodo davvero difficile per tutti" hanno spiegato i due amministratori.

galli iori saporito livigno-2

Grandi novità

"Chiaramente la mancanza di personale medico è un problema nazionale e Livigno purtroppo non fa eccezione. Siamo felici di comunicare che dopo innumerevoli confronti con ATS Montagna la popolazione di Livigno e Trepalle ha ottenuto il medico di base direttamente in loco con inizio della sua attività il 4 gennaio. Inoltre dopo le nostre ripetute richieste abbiamo ottenuto la presenza dell’ortopedico, tutti i giorni, dalle ore 14 alle ore 20 e la presenza del tecnico radiologo, tutti i giorni, dalle ore 10 alle ore 19,40, che sono già operativi, garantendo così l’assistenza medica specialistica direttamente in Casa della Sanità senza doversi recare fuori e lontano da Livigno" hanno aggiunto Galli e Iori.

Tamponi antigenici 

Dal Comune di Livigno, inoltre, comunicano che "per venire incontro alle esigenze della popolazione e della nostra scuola, sono riusciti ad ottenere l’esecuzione dei tamponi antigenici richiesti da ATS Montagna, direttamente in Livigno, per la seconda volta, evitando cosi a 40 famiglie il viaggio fino a Bormio". I tamponi verranno effettuati a titolo gratuito nei locali messi a disposizione dal presidente Moretti in Aquagranda. "Oltre a Moretti vorrei ringraziare fortemente anche il dottor Ceresa e sua moglie Stefania che, insieme a me, si sono resi disponibili per l’effettuazione dei tamponi. La strada è impervia e il cammino è lungo ma non ci arrenderemo e continueremo a combattere per i nostri diritti e per garantire la sanità a tutta la nostra popolazione" ha aggiunto la dottoressa Iori.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Livigno tornano medico di base e ortopedico: esulta l'Amministrazione

SondrioToday è in caricamento