rotate-mobile
Manifestazioni d'interesse

La Provincia cerca dei "gestori" per le sue rotonde

Le aziende e gli enti che se ne occuperanno, gratuitamente, potranno poi esporre un cartello con il loro nome. Moretti: "Occasione interessante soprattutto per i Comuni"

In una giornata caratterizzata dalla presentazione del progetto definitivo del cavalcavia della Sassella, intervento che interessa da vicino anche una rotonda lungo la strada Statale 38, l'amministrazione provinciale ha reso nota la pubblicazione di un avviso pubblico relativo a raccogliere le manifestazioni di interesse degli eventuali soggetti interessati alla manutenzione gratuita del verde proprio delle rotatorie che si trovano lungo le strade provinciali.

La novità

Una recente modifica del codice della strada consente, infatti, di installare sulle rotatorie stradali un cartello con il nome dell’impresa o dell’ente a cui è affidato il servizio di manutenzione del verde, purchè sia a titolo gratuito. Ecco dunque che l'avviso pubblico della Provincia in tal senso punta a migliorare il decoro delle numerose rotatorie ubicate sulle strade di sua competenza. Le attività richieste prevedono l’effettuazione delle operazioni periodiche di pulizia, inerbimento e sfalcio dell’area verde per un periodo di 5 anni. In cambio gli affidatari (sia imprese che enti pubblici, quali ad esempio i Comuni) potranno installare sulla rotatoria un piccolo cartello (40 cm per lato) con indicazione del proprio nominativo.

“Credo che questa sia un’occasione interessante anzitutto per i Comuni, che in passato varie volte hanno manifestato l’interesse a migliorare e personalizzare la manutenzione del verde delle rotatorie ubicate su strade provinciali, nel territorio di loro competenza, magari anche all’interno dei centri abitati. - ha sottolineato il presidente della Provincia Elio Moretti - Inoltre sono convinto che la possibilità di installare un piccolo cartello che consenta di farsi anche un minimo di pubblicità, possa suscitare l’interesse anche delle imprese private che magari hanno la propria sede nei pressi degli svincoli a circolazione rotatoria”.

Le manifestazione di interesse, redatte sulla base di apposito modello pubblicato all’albo pretorio dell’amministrazione provinciale e di tutti Comuni, verranno esaminate ed eventualmente approvate in base all’ordine di arrivo al protocollo della Provincia. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia cerca dei "gestori" per le sue rotonde

SondrioToday è in caricamento