Attualità Via Stazione

Traona, in 300 alla manifestazione: «Vogliamo un ponte nuovo»

Dal palco della manifestazione il sindaco di Traona Papini ha lasciato presagire che, dopo la riapertura del vecchio ponte, si avvierà l'iter per la costruzione di uno nuovo

Una protesta pacifica a suon di slogan e ricca di striscioni ironici - ma pieni di verità - quella tenutasi nella mattina di oggi, sabato 22 maggio, a Traona.  Obiettivo dei manifestanti quello di porre l'attenzione sui disagi creati prima dalla chiusura e poi dai lavori di manutenzione del ponte sull'Adda che collega Traona allo svincolo della nuova SS38 di Cosio Valtellino. Il 'Ponte delle Assurdità' - così è stato rinominato dai manifestanti - è infatti chiuso al traffico da giugno 2020 a causa delle condizioni precarie, ed è oggetto di manutenzione straordinaria, su impulso della Provincia. Una scelta, quella di ristrutturare il ponte, fortemente osteggiata dal comitato organizzatore della manifestazione.

«Vogliamo un ponte nuovo»

Al suono dello slogan «Vogliamo un ponte nuovo» i 300 manifestanti, guidati da Iseo Bonini, membro del comitato organizzatore, hanno percorso via alla Stazione per poi proseguire lungo via Valeriana. Presenti sul palco della manifestazione, allestito su Via Valeriana nei pressi del cimitero, oltre ai rappresentanti dei commercianti, di Confartigianatoe di Coldiretti, anche il sindaco di Traona Maurizio Papini, il sindaco di Morbegno Alberto Gavazzi ed il sindaco di Mello Fabrizio Bonetti. Ed proprio dal palco della manifestazione Papini ha lasciato presagire che, dopo la riapertura del vecchio ponte (prevista per il mese di luglio), si avvierà l'iter per la costruzione di un nuovo ponte adatto alle esigenze del territorio.

La manifestazione, conclusasi intorno alle 11.40, si è svolta in modo pacifico e senza creare disagi alla circolazione veicolare, grazie anche al lavoro di cordinamento delle Forze dell'Ordine e della Protezione Civile di Traona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traona, in 300 alla manifestazione: «Vogliamo un ponte nuovo»

SondrioToday è in caricamento