rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Proposta variegata / Livigno

Livigno, da fine ottobre un antipasto della stagione invernale

Il 28 ottobre aprirà l'anello tecnico di sci di fondo, mentre gli impianti entreranno in funzione il prossimo 3 dicembre

La stagione invernale è alle porte e Livigno si prepara ad accogliere gli amanti della neve e, per l'appunto, delle discipline invernali che è possibile praticare nel Piccolo Tibet. Se gli impianti apriranno il prossimo 3 dicembre, già dal 28 ottobre sarà possibile praticare lo sci di fondo sull'anello tecnico, pista realizzata grazie alla tecnica dello snowfarming. L’apertura dell’anello di fondo permetterà a tutti i team sportivi e agli appassionati di allenarsi in quota e divertirsi sulla neve vera a partire già da fine ottobre, in attesa della realizzazione dell’anello di 30km previsto per dicembre.

Poi, come detto, il 3 dicembre apriranno anche gli impianti di risalita: ad attendere gli appassionati ci sono oltre 115 chilometri di piste (in tutto74, suddivise in base ai diversi livelli di difficoltà) a quasi 3.000 metri di altezza e snowpark di livello internazionale dove sarà possibile praticare sci, snowboard e, per gli amanti dell’adrenalina, invece, il freeride e l’heliski, due esperienze indimenticabili che permettono di scendere su aree nevose immacolate godendosi un panorama privilegiato sulla valle.

Lo sci alpinismo e le ciaspole sono la soluzione perfetta per coloro che desiderano passare una giornata completamente immersi nella natura: la grande varietà di percorsi presenti a Livigno consente di organizzare delle gite adatte alla propria abilità. Sono inoltre presenti i Percorsi Gestiti, degli itinerari segnalati con delle paline dalle guide, pensati sia per amatori che per professionisti in allenamento.

La proposta sulla neve di Livigno non dimentica nemmeno i più piccoli e le famiglie grazie alla presenza dei maestri con cui tenere lezioni private o di gruppo e di diversi funpark, come il Kids Fun Park al Mottolino, ma anche il Kinder Club Lupigno, dove i piccoli possono muovere i primi passi sulla neve e apprendere le prime e preziose nozioni degli sport invernali.

Non solo neve

La proposta invernale di Livigno, però, non si limita alla neve: per gli amanti del biking in ogni stagione, l’ideale è la fat bike, l’innovazione dell’ultimo decennio con delle caratteristiche uniche. La pista ciclabile di 20 km - che si snoda lungo tutto il paese – rimane fruibile anche in inverno, sia per bikers che per runners o chi vuole fare una passeggiata rigenerante all’aria aperta.

E' possibile, inoltre, organizzare una visita al MUS! Museo di Livigno e Trepalle, per scoprire la storia e le tradizioni della località e fare un tuffo nel passato, ma anche trascorrere un pomeriggio in Aquagranda, il centro sportivo e benessere più grande in Europa, dove sono presenti diverse aree, come quella Slide&Fun – dedicata al divertimento di grandi e piccini – o quella Wellness & Relax, dove gli adulti possono godersi del meritato relax mentre i bambini si divertono grazie al servizio di babysitting.

Il tutto senza dimenticare le proposte enogastronomiche e quelle legate allo shopping offerte dalla località livignasca.

Gli eventi

La stagione invernale del Piccolo Tibet, inoltre, sarà caratterizzata da vari eventi: i primi appuntamenti da segnarsi in agenda si terranno il 3 e 4 dicembre: in queste giornate, atleti professionisti provenienti da tutto il mondo si cimenteranno nei test event di snowboard parallelo gigante e slalom in vista delle Olimpiadi Milano Cortina 2026: in questa occasione Livigno sarà sede delle discipline Freestyle e Snowboard, confermandosi tra i luoghi di riferimento a livello mondiale per la pratica degli sport invernali.

Il 18 Dicembre, invece, si terrà La Sgambeda, la granfondo che da 32 anni anima gli spettacolari tracciati innevati del Piccolo Tibet e che, ogni anno, si conferma essere uno degli eventi più attesi da tutti i fondisti. Gli atleti si sfideranno su un tracciato di 35 chilometri da affrontare a tecnica libera, sfruttando tutte le strutture del Centro Fondo livignasco. Al termine della competizione, Plaza Placheda sarà il luogo di ritrovo dove celebrare le proprie performance con il “pasta party”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livigno, da fine ottobre un antipasto della stagione invernale

SondrioToday è in caricamento