rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
La sanità di montagna / Livigno

Livigno, chiesta l'apertura del pronto intervento del pronto soccorso 24 ore su 24

La richiesta è stata avanzata dagli esponenti dell'amministrazione comunale del Piccolo Tibet in un incontro con il nuovo manager dell'ospedale Morelli Mario Melazzini

L'amministrazione di Livigno, rappresentata del sindaco Remo Galli, dall'assessore alla sanità Michela Iori e dal rappresentante di Trepalle Diego Rodigari ha tenuto, nel pomeriggio di oggi, un tavolo di lavoro con il nuovo manager dell'ospedale Morelli di Sondalo Mario Melazzini per discutere delle criticità, delle opportunità e delle problematiche sia del nosocomio sondalino, sia del punto di primo intervento di Livigno.

Proprio a proposito di quest'ultima struttura è stata avanzata la richiesta dell'apertura del pronto intervento del pronto soccorso 24 ore su 24 e non solo per 12 ore come accade attualmente.

"Sono molto fiducioso - ha dichiarato il sindaco di Livigno Remo Galli -: basta guardare negli occhi il dottor Melazzini per capire la passione che ha nei confronti della sanità, del Morelli, di Livigno e dell'Alta Valle. Questo mi rassicura molto: c'è da lavorare in maniera molto importante, la sanità è la cosa principale e noi continueremo a lavorare in silenzio, con i fatti, perchè senza sanità non andiamo da nessuna parte".

Un momento dell'incontro odierno

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livigno, chiesta l'apertura del pronto intervento del pronto soccorso 24 ore su 24

SondrioToday è in caricamento