Attualità

Sondrio, distanziamento sociale e prato sintetico in piazza Garibaldi. La lettera: «Le istituzioni confondono»

L'opinione di una mamma di Sondrio

Bambini e famiglie assiepano il tappeto sintetico di piazza Garibaldi a Sondrio

Un luogo per socializzare quando, teoricamente, bisognerebbe mantenere la giusta distanza sociale per contenere la proliferazione del coronavirus. Riceviamo e pubblichiamola lettera di una mamma sondriese, lettrice di SondrioToday, con dubbi e perplessità a riguardo del tappeto di erba sintetica che il Comune del capoluogo ha, per il secondo anno consecutivo, installato al centro di piazza Garibaldi.

Un tappeto per sostare ed incontrare che sembra stridere con le norme in vigore durante la, oramai celebre, fase 2. Ecco di seguito la riflessione della mamma.

Caro direttore,
il tappeto verde sintetico che riveste a Sondrio il centro di piazza Garibaldi può piacere o meno, per gusto estetico o per una serie di altre ragioni. Personalmente, per esempio, preferirei vedere più piante o fiori di un verde, diciamo, naturale. Oppure preferirei lasciare semplicemente la piazza come è. In ogni caso vorrei portare l'attenzione sul fatto che un terreno del genere sia innegabilmente un invito allo stare insieme, al sedersi e al restare.

In particolare per i bambini che amano stare con sedere e pancia a terra è un messaggio chiaro: "Rotolatevi pure...qui potete"! Il nostro Garibaldi già è un luogo amato dalle famiglie, un punto di ritrovo spontaneo per chi ha voglia di un gelato o di riposo, oppure per chi vuole lasciar sperimentare i propri figli nello scalare la statua.  Con il tappeto sintetico di certo l'attrazione aumenta.

Una riflessione sorge spontanea (e non è solo mia effettivamente). In questo momento in cui le norme e le ordinanze covid-19 permangono restrittive e rigide (non si può nemmeno condividere una palla durante i centri estivi!!!) e il distanziamento sociale viene profondamente suggerito e imposto all'interno dei servizi in maniera a tratti assai discutibile (e che genera altre problematiche più gravi come l'inquinamento e l'uso massiccio di plastica e produzione di rifiuti), che senso può avere questa scelta di un prato al centro della città?

Forse è una proposta un po' confondente da parte delle istituzioni. Mi pare ci siano davvero diversi paradossi in questa fase 2. Anche nel piccolo della nostra Sondrio.

M, una mamma sondriese

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, distanziamento sociale e prato sintetico in piazza Garibaldi. La lettera: «Le istituzioni confondono»

SondrioToday è in caricamento