Itinerari tra Valtellina e Valsassina, il turismo lento riscopre storia e tradizioni

Nove comuni coinvolti nel progetto per valorizzare la dorsale orobica

Due Comunità Montane di due province diverse, Lecco e Sondrio, nove comuni, Colico, Introbio, Pagnona, Premana, Sueglio e Valvarrone da una parte, Delebio, Gerola Alta e Piantedo dall'altra, per promuovere e realizzare un progetto per la valorizzazione e lo sviluppo del territorio, nella fattispecie della dorsale orobica compresa tra i monti Legnone, Legnoncino e Rotondo e il Pizzo dei Tre Signori. Le Comunità Montane di Morbegno e della Valsassina Valvarrone Val d'Esino Riviera sono pronte a sottoscrivere un accordo che le vedrà impegnate, la seconda nelle vesti di capofila, nel progetto denominato "Transorobiche Occidentali. Storia e storie da riconnettere", che individua una serie di itinerari lenti collegati tra loro da percorrere a piedi, in bicicletta o a cavallo e fruibili anche dalle persone con disabilità. A fare da sfondo sono il paesaggio storico minerario estrattivo e quello militare della Grande Guerra, gli alpeggi e l'identità storico-culturale. 

Lo sguardo è rivolto al turismo slow ed ecosostenibile in quota, il target è rappresentato da appassionati della montagna e delle sue tradizioni: «Il progetto - spiega il presidente della Comunità Montana di Morbegno Emanuele Nonini - ha quale obiettivo la realizzazione di itinerari culturali, turistici e sportivi per rilanciare il turismo in quota ma anche per valorizzare i sistemi agroalimentari di malghe e alpeggi delle Orobie. Abbiamo grandi peculiarità innanzitutto da preservare ma anche da promuovere poiché in questi anni è cresciuta una nuova domanda di turismo che intendiamo intercettare. L'accordo con la Comunità Montana lariana ci consente di fare sistema e di ottimizzare le risorse da un lato ma anche di presentare un'offerta più ampia in territori contigui che condividono storia e tradizioni». 

Il progetto prevede una serie di azioni progettuali, che comprendono interventi edili e forestali, innovazione tecnologica, identitarie, di ricerca e formazione, di comunicazione e riconoscibilità. Dalla messa in sicurezza e dall'adeguamento delle vie di collegamento, attraverso il recupero di percorsi storici e mulattiere militari, alla loro connessione con i punti tematici d'interesse mediante un'apposita segnaletica, dalle reti wifi gratuite nei centri abitati e presso le strutture ricettive all'installazione di punti di ricarica per le e-bike con impianto fotovoltaico e ai totem multimediali, dalla promozione di momenti di confronto con gli abitanti e di coinvolgimento delle scuole alla collaborazione con la rete ecomuseale per la programmazione di eventi e visite guidate e alla promozione della ricerca attraverso la collaborazione con le università, fino alla realizzazione di materiale informativo, di un sito internet dedicato e della digitalizzazione della rete sentieristica. Le valli coinvolte sono la Valgerola, la Val Lesina, la Val Varrone e la Valsassina, oltre all'alta riviera lecchese e al fondovalle valtellinese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con l'accordo firmato e un progetto ormai definito, i due enti comprensoriali potranno presentarlo per accedere a finanziamenti. «Crediamo molto in questo progetto in quanto va nella direzione della valorizzazione delle peculiarità del territorio in ottica turistica sulla quale stiamo puntando - conclude il presidente Nonini -. L'obiettivo è di stringere i tempi per trovare al più presto le risorse economiche per realizzarlo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Ecco l'autunno: freddo, neve e grandine in provincia di Sondrio

  • Coronavirus a scuola, una nuova classe in quarantena a Valfurva

  • Coronavirus, nuovo caso all'Alberti di Bormio: un'altra classe in quarantena

  • Coronavirus, al Morelli ricoverati sopratutto anziani delle case di riposo

  • Bambina di 7 anni urtata da un trattore: ricoverata all'ospedale di Bergamo in gravi condizioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento