I disservizi ferroviari vanno risolti: il Prefetto incontra i sindaci per un cambio di marcia

Nei prossimi giorni verrà redatto un documento condiviso da sottoporre a Trenord e RFI

Lungo la mattinata di mercoledì 12 febbraio 2020, il Prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello, ha convocato in Prefettura i sindaci della provincia il cui territorio è attraversato dalle linee ferroviarie Colico-Chiavenna e Milano-Tirano, per fare il punto della situazione e cercare di risolvere le annose difficoltà in essere.

La riunione, infatti, ha avuto ad oggetto la problematica dei disservizi ferroviari registratisi sulle linee ferroviarie,  entrambe gestite dalle società Trenord e RFI, evidenziando lo stato della manutenzione delle stesse oltre che degli immobili adibiti a stazione.

La posizioni dei sindaci

Una riunione ricca e fruttuosa nella quale i sindaci, a turno, hanno rappresentato le specifiche criticità riscontrate nel loro territorio di competenza. 

Gli ultimi guasti

Al termine dell’incontro, il Prefetto ha invitato i primi cittadini a precisare il tutto all’interno di un unico documento, che verrà sottoposto ai vertici aziendali di Trenord e RFI.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per discutere le argomentazioni raccolte, infine, si è pensato ad organizzare una riunione congiunta, che verrà convocata a breve termine, dove confrontarsi direttamente con le aziende coinvolte direttamente nella gestione del servizio ferroviario in provincia di Sondrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tragiche le ultime 24 ore in Valtellina e Valchiavenna: 11 morti

  • Madesimo, festa di compleanno tra carne e motoslitte alla faccia delle disposizioni anti-coronavirus

  • Bassa Valle in lutto per la morte di Beatrice

  • Coronavirus, i casi in Valtellina e Valchiavenna sono 303

  • Coronavirus, Sondrio piange la professoressa Cristina Esposito

  • Coronavirus, morti 7 valtellinesi e valchiavennaschi nelle ultime 24 ore

Torna su
SondrioToday è in caricamento