menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto CM

Foto CM

Agriturismi: dalla Regione 5 milioni per ristrutturazioni e manutenzioni straordinarie

L'assessore regionale Rolfi: «È un incentivo ad ammodernare le strutture e a renderle multifunzionali, per essere sempre più attenti alle esigenze dei consumatori e offrire servizi sempre migliori»

La Regione Lombardia, nell'ambito del Piano di sviluppo rurale, ha emesso un bando da 5 milioni di euro per il sostegno alla realizzazione e allo sviluppo di attività agrituristiche, in particolare attraverso ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo di fabbricati aziendali esistenti da destinare ad uso agrituristico.

«È un incentivo ad ammodernare le strutture e a renderle multifunzionali, per essere sempre più attenti alle esigenze dei consumatori e offrire servizi sempre migliori - commenta l'assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi -. Tra poche settimane inizieremo l'iter di una riforma del sistema agrituristico lombardo, concordata con le associazioni di categoria e volta a valorizzare queste strutture come portabandiera dei territori e dei prodotti lombardi».

La dotazione finanziaria del bando è pari a 5 milioni di euro. Il contributo massimo per ogni singola domanda è di 200.000 euro.

Gli interventi sono ammissibili solo se aventi effetti sul territorio della Lombardia e devono riguardare: ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo e interventi di manutenzione straordinaria di fabbricati aziendali esistenti da destinare a uso agrituristico; realizzazione di impianti tecnologici; predisposizione di aree attrezzate per l'agricampeggio e la realizzazione di percorsi aziendali ciclo-pedonali e ippoturistici.

La domanda deve essere presentata per via telematica dal 15 aprile al 3 giugno 2019.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento